Università di Catania / Lunedì 5 convegno di studi su “Democrazia partecipativa e Costituzione: analisi e prospettive”

All’Università di Catania una preziosa occasione di confronto sulla nuove forme di partecipazione della cittadinanza alle scelte che toccano le sorti della propria comunità. Lunedì 5 ottobre alle 15, nell‘Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza di Catania (Via Gallo, 24) – informa una nota stampa -, si terrà un convegno di Studi dal titolo “Democrazia partecipativa e Costituzione: analisi e prospettive”. L’iniziativa si

il prof. Roberto Pennisi

Roberto Pennisi

colloca all’interno delle attività della Cattedra Jean Monnet  – Progetto di ricerca Servizi pubblici, diritti fondamentali e costituzionalismo europeo (Public Services, Fundamental Rights and European Constitutionalism)-  e sarà una preziosa occasione di confronto tra studiosi di Diritto Costituzionale, Scienze Sociologiche ed Economiche, stakeholder locali e cittadini in merito ad un tema di grande interesse e attualità: la partecipazione democratica nel nostro ordinamento. Un momento di riflessione condivisa ed un’occasione di confronto tra i più importanti esperimenti di democrazia partecipata verificatisi nel nostro Paese negli ultimi anni: Catania, che ha visto attivare un significativo processo di partecipazione con il progetto “Catania Source”, svoltosi tra il 2013 e il 2014 nell’ambito del programma “Youth in Action” finanziato e sostenuto dall’Unione Europea; e Novara, con l’importante progetto “SpeDD” (Sperimentazione di percorsi di democrazia deliberativa), realizzato attraverso l’Associazione Territorio e Cultura Onlus con il finanziamento della Fondazione Cariplo.
I lavori saranno presentati dal Prof. Emilio Castorina, cui è stata affidata da più di un anno la prestigiosa Cattedra europea “Jean Monnet” per l’Università di Catania. Ad introdurre i lavori sarà il dott. Andrea

Agatino Cariola

Agatino Cariola

Patanè che è stato il promotore dell’iniziativa insieme col prof. Castorina. Il dott. Patanè Dottorando di Ricerca presso l’Università del Piemonte Orientale, Cultore della Materia di Diritto Costituzionale nell’Università di Catania ha collaborato alla pubblicazione del volume “Discutere e Agire. Una sperimentazione di democrazia deliberativa a Novara. Dopo i saluti del Prof. Roberto Pennisi (Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza) e del Sindaco di Catania, Enzo Bianco. Relatori del Convegno saranno il prof. Agatino Cariola (Ordinario di Diritto Costituzionale nella facoltà di Giurisprudenza di Catania); il dott. Davide Servetti (assegnista di ricerca presso l’Università del Piemonte Orientale, progetto SpeDD), il dott. Giacomo Balduzzi (assegnista di ricerca presso l’Università di Pavia, progetto SpeDD); Mirko Viola (Presidente di Res Publica 2.0 e Responsabile del Progetto “Catania Source”). Le conclusioni affidate al prof. Maurizio Caserta, Ordinario di Economia Politica dell’Università di Catania.