Valverde / Nel primo incontro della Pro loco conferenza di don Vittorio Rocca sui travagli esistenziali di Dostoevskij

Da sx: don Vittorio Rocca e Nunzio Lizzio

Lo scorso venerdì  13 ottobre a Valverde ha avuto inizio il ciclo di tre incontri, promosso dalla locale Pro Loco e dalla Biblioteca Comunale “Giuseppe Fava”, che saranno tenuti da don Vittorio Rocca, docente ordinario di Teologia morale e Decano della Basilica Collegiata “San Sebastiano Martire” in Acireale, sul tema “Il mistero di Dio e dell’uomo nelle opere di Dostoevskij”.
La scelta del tema e dell’autore russo, ad opera del responsabile delle attività culturali della Biblioteca per il Progetto “Giovani per la valorizzazione dei Beni Pubblici”, dott. Nunzio Lizzio, non è stata casuale, perché alcune domande e i travagli esistenziali che hanno caratterizzato la vita del romanziere hanno un valore eterno.
Le opere attraverso le quali don Vittorio Rocca intende fare emergere alcuni temi centrali del pensiero di Fedor Dostoevskij sono i tre famosi romanzi “L’idiota”, “I demoni” e “I fratelli Karamazov”.
Nel corso del primo incontro, molto partecipato, don Rocca ha introdotto l’autore russo nel suo contesto storico e biografico, facendo emergere come molti tratti della biografia siano presenti nelle sue opere. La ricerca della Verità e la compassione nel senso latino del termine (cioè com-partecipazione emotiva) sono punti salienti in tanta produzione letteraria di Dostoevskij, secondo cui “la bellezza salverà il mondo”. Di quale bellezza si tratta? Per l’autore russo non è la bellezza estetica o formale ma la Bellezza che ha compiuto il Bene, per quanto e come ha potuto. Tramite l’esempio pratico della bellezza estetica di una modella e quella della mani rugose di S. Teresa di Calcutta, il relatore ha espresso in modo realistico il pensiero del romanziere russo.
Dopo la lettura e il commento da parte del relatore di alcuni significativi brani tratti dal romanzo “L’idiota” si è sviluppato un proficuo dibattito, che ha coinvolto il pubblico presente nella sala consiliare del palazzo comunale. All’incontro erano presenti, tra le autorità, il sindaco di Valverde, prof. Rosario D’Agata, il presidente del consiglio comunale, dott. Alfio Sambataro, e l’arciprete-parroco di Valverde,  padre Nei Simon.
I prossimi appuntamenti si terranno, sempre nella sala consiliare con inizio alle ore 19,30,  venerdì 27 ottobre (il romanzo su cui si rifletterà sarà “I demoni”) e venerdì 10 novembre, serata conclusiva dedicata al celebre romanzo “I fratelli Karamazov”.

Guido Leonardi

Please follow and like us:
Posted by on 18 ottobre 2017. Filed under Comuni,Cronaca,Cultura,In evidenza,Valverde. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
21 + 8 =