Valverde / Santuario: disponibile la somma necessaria per il restauro e il consolidamento

Registra un passo avanti l’iter dei lavori per il consolidamento del complesso del Santuario di Valverde, con il finanziamento del 70% del costo dei lavori da parte della Conferenza Episcopale Italiana.  Come molti sanno Valverde, negli ultimi anni, è stata letteralmente

Una foto di gruppo scattata dopo la celebrazione eucaristica del 31 ottobre

devastata da violente piogge. Torniamo indietro nel tempo, a partire dal dicembre 2016, quando proprio a causa del maltempo il Santuario ha subito ingenti danni a livello strutturale: ad essere colpita, in particolar modo, è stata l’ala del convento abitata dai padri Agostiniani Scalzi, il chiostro, e una parte della facciata. Le abbondanti piogge hanno provocato il cedimento dei pilastri dell’adiacente convento agostiniano mandando in rovina mura e diversi dipinti.

I controlli dei vigili del fuoco hanno portato alla dichiarazione dell’inagibilità e alla chiusura della stessa chiesa. Dopo 2 mesi di chiusura per rischio idrogeologico, di costanti e scrupolosi accertamenti sulla situazione e sulla sicurezza, mercoledì 29 novembre 2017, il Santuario è stato riaperto al culto per la gioia dei cittadini, di quanti sono devoti alla Madonna di Valverde, e dei padri Agostiniani Scalzi, che hanno continuato a svolgere come di consueto le attività parrocchiali.

Naturalmente per rimettere al posto il complesso era necessario procedere con un progetto di restauro e consolidamento del Santuario e dei locali annessi, il cui costo ammontava ad un totale di 406.945,71 euro, di cui il 70%, 284.862,00 euro, doveva essere finanziato dai fondi dell’8×1000 della Cei ed il restante 30%, 122.083,71 euro coperto tramite la raccolta fondi promossa dalla parrocchia in un conto corrente dedicato, dove era possibile accreditare le offerte dei fedeli e degli imprenditori locali.
“Lo scorso mercoledì 31 ottobre monsignor Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, che ha presieduto la celebrazione eucaristica in Santuario, ha ufficializzato il finanziamento della Cei con i fondi dell’8×1000”, ha dichiarato padre Gelson. “Alla fine della celebrazione – ha continuato – è stato comunicato ai presenti che sino a quel momento la chiesa ha raccolto più di 81.000,00, attraverso le donazioni dei singoli fedeli, le varie attività svolte dai gruppi parrocchiali, grazie alla collaborazione degli imprenditori. In particolar modo vogliamo ringraziare il gruppo giovani della parrocchia e dell’oratorio, che si è impegnato tanto, ha collaborato durante i pranzi dei pellegrini nel mese di maggio, durante l’oratorio estivo, con il teatro “Il Nazareno” che abbiamo presentato anche in altre parrocchie.

Con queste attività sono stati raccolti infatti più di 5000 euro. Frutto di questa raccolta parrocchiale è soprattutto l’impegno del comitato “Un pilastro per Maria” pro-restauro del Santuario”.
Nei prossimi giorni l’amministrazione comunale e la Multiservice di Valverde consegneranno l’assegno circolare di 65.723,97,00. Questo contributo completerà la quota di finanziamento a carico della parrocchia.
“Durante questa settimana – ha affermato padre Gelson – sono stati effettuati lavori di consolidamento in Santuario mediante l’applicazione di una resina espansiva e abbiamo avuto ottimi risultati. È prevista la gara d’appalto bandita dalla curia diocesana per proseguire con i lavori.  La raccolta – ha concluso così padre Gelson – continua ancora anche se abbiamo raggiunto il 30% perché, salvo imprevisti, saranno investiti per il bene del Santuario, per l’accoglienza dei pellegrini, per l’impianto elettrico e quello audio, per i bagni dei disabili, ed in altre importanti opere”.

Graziella De Maria

You must be logged in to post a comment Login