Vangelo della domenica (9 dicembre) / L’Avvento ricorda al cristiano di convertire il suo cuore per la venuta di Dio

Canto al Vangelo ( Lc 3,4.6 )

Alleluia, alleluia. Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri!  Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio! Alleluia

Vangelo ( Lc 3,1 – 6 )

Nell’anno quindicesimo dell’impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea, Erode tetràrca della Galilea, e Filippo, suo fratello, tetràrca dell’Iturèa e della Traconìtide, e Lisània tetràrca dell’Abilène, sotto i sommi sacerdoti Anna e Càifa, la parola di Dio venne su Giovanni, figlio di Zaccarìa, nel deserto.
Egli percorse tutta la regione del Giordano, predicando un battesimo di conversione per il perdono dei peccati, com’è scritto nel libro degli oracoli del profeta Isaìa:
«Voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri!
Ogni burrone sarà riempito,
ogni monte e ogni colle sarà abbassato;
le vie tortuose diverranno diritte
e quelle impervie, spianate.
Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!».

Parola del Signore

Riflessione

Nella seconda domenica di Avvento, la Liturgia presenta il brano del vangelo di Luca nel racconto della predicazione di Giovanni Battista nel deserto. Giovanni Battista, profeta e precursore del Messia,  infatti,  predicava nel deserto esortando alla conversione. Di lui il profeta Isaia aveva scritto : “Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri! Ogni burrone sarà riempito, ogni monte e ogni colle sarà abbassato; le vie tortuose diverranno diritte e quelle impervie, spianate. Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio ”.
Il tempo di Avvento ricorda al cristiano che Dio è venuto ad abitare in mezzo a noi, a dimorare insieme ad ogni uomo; il cristiano dunque è chiamato a preparare la sua venuta attraverso una sincera conversione del cuore. E’ chiamato a raddrizzare  i sentieri della sua vita, spesso distorti dalla menzogna; a riempire ogni burrone svuotato dall’indifferenza ed apatia; ad abbassare ogni monte ed ogni colle innalzati dall’orgoglio e dalla presunzione affinchè alla venuta di Gesù ogni via  tortuosa diverrà diritta, e quelle impervie, spianate;  Ogni uomo  vedrà la salvezza di Dio.
Coloro che attendono il Cristo che viene nell’umiltà  del Natale, preparando la via nel proprio cuore, sapranno scorgere le meraviglie infinite  di Dio, come ricorda il Salmo Responsoriale di questa domenica: “Grandi cose ha fatto il Signore per noi”.

Letizia Franzone

 

 

 

You must be logged in to post a comment Login