Zafferana / Domenica 15 terzo appuntamento con l’Ottobrata, dedicata stavolta alle mele dell’Etna

Zafferana Etnea – si legge nel comunicato dell’ufficio stampa del Comune – si prepara all’attesissima terza domenica dell’Ottobrata che celebra quest’anno la sua 39^ edizione. Dopo la folla straripante che domenica scorsa ha letteralmente invaso vie e piazze cittadine, il 15 ottobre la kermesse autunnale per eccellenza sarà dedicata alla Sagra delle mele dell’Etna.
Il ricco programma di eventi, realizzato dal Comitato organizzatore presieduto da Salvatore Coco, prevede anche per domenica prossima la possibilità di effettuare escursioni guidate con due itinerari: “Ilice di Carinnu – Piano Bello – Val Calanna” con difficoltà media e ”Serracozzo” con difficoltà medio-bassa.
A Palazzo di Città, inoltre, sarà possibile visitare la mostra fotografica dal titolo “L’Ottobrata e la sua storia” e la mostra di scultura “All’amico Lucio” mentre nella sede del Vicolo dell’Arte (via Roma 343) si potrà ammirare la Collettiva d’Arte a cura dell’associazione artistico-culturale “Giuseppe Sciuti” di Zafferana Etnea.
In piazza Umberto I, dalle ore 9,30 alle 18, sono previsti giochi e animazione per bambini e nell’area gastronomica di via Rocca d’Api sarà possibile gustare i prodotti tipici dell’Etna nelle varie tipologie.
Altri appuntamenti della giornata saranno: “le Vetrine e le Botteghe delle antiche arti e dei vecchi mestieri”; l’esposizione di opere e manufatti artigianali; l’esposizione di caratteristici carretti siciliani; sfilate di trampolieri e gruppi musicali; la degustazione del piatto tipico siciliano (nel caso in specie a base di mele) a cura dell’Istituto Professionale di Stato “Rocco Chinnici” di Nicolosi; lo spettacolo di cabaret di Valeria Graci (ore 18,00 in piazza Umberto) e l’esibizione musicale de “La Tribù del Blasco”. Dalle ore 17 alle 20, inoltre, tra piazza Umberto I e via Roma è in programma la rievocazione storica dei prodotti tipici locali “I puma di Cassuni”, ricordando l’arrivo dei “Cassunara” con le varietà di mele “gelati”, “cola”, “cola e diliziusi russi e gialli”.
Le domeniche successive della 39^ edizione dell’Ottobrata Zafferanese saranno dedicate rispettivamente ai funghi (22 ottobre) e alle castagne (29 ottobre).
Già nelle prime domeniche di questo magnifico evento il nostro paese è stato invaso da tantissimi turisti e visitatori che hanno avuto modo di apprezzare le bellezze del nostro territorio e la bontà dei nostri prodotti tipici –  sottolinea il sindaco di Zafferana, Alfio Vincenzo Russo – e l’Ottobrata costituisce ormai una pietra miliare incastonata alla perfezione nel nostro lungimirante programma mirato alla destagionalizzazione turistica che ha fatto di Zafferana una meta turistica ambita in ogni periodo dell’anno”.
Raggiante anche il presidente del Comitato organizzatore della manifestazione: “La macchina organizzativa sta funzionando alla perfezione – ribadisce Salvatore Coco – gestendo con oculatezza e tempestività massima ogni eventuale criticità. Per la buona riuscita dell’evento è, infatti, necessario puntare su elevati standard di sicurezza, garantire una viabilità quanto più fluida possibile e gestire complessivamente l’Ottobrata con la massima attenzione.

Please follow and like us:
Posted by on 13 ottobre 2017. Filed under Comuni,Cronaca,Cultura,In evidenza,Società,Zafferana. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
9 ⁄ 3 =