Zafferana / Proclamato il nuovo Consiglio comunale. Prevale la presenza femminile (7 su 12)

Proclamato ufficialmente il consiglio comunale di Zafferana. Nella  sala consiliare  del Comune di Zafferana Etnea, gremita di gente,  si è svolta la cerimonia di proclamazione dei consiglieri comunali  risultati eletti nelle ultime elezioni per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale dello scorso 28 Aprile.
Lo scorso primo maggio era avvenuta la proclamazione del sindaco Salvo Russo che con le sue 2872 preferenze aveva sbaragliato gli altri tre concorrenti in lizza: Rosaria Coco, Melita Scuderi e Angelo Di Mauro.
La proclamazione dei dodici consiglieri che occuperanno gli scranni del consiglio si è svolta con una cerimonia formale fortemente voluta dal presidente dell’Adunanza dei Presidenti di Seggio, Alfio Di Bartolo, che ha proceduto mediante la lettura del verbale e la chiamata, uno per volta,  dei consiglieri risultati eletti con la declamazione della cifra elettorale riportata da ognuno.
Un momento altrettanto emozionante come quello vissuto per la proclamazione del sindaco.
In maggioranza con la lista “#Progetto Polis” a sostegno del sindaco Salvo Russo vi sono otto consiglieri: Salvo Coco, Maria Trovato, Ezio Pappalardo, Cettina Coco, Sergio Alampo, Arianna Santanocita, Giuseppe Di Salvo, Francesca Tornatore.
Salvo Coco,  28 anni,  623 preferenze  (il più votato della sua lista),  è il più piccolo  in assoluto tra i consiglieri  ed ha all’attivo nel suo curriculum la presidenza della Consulta Giovanile dal 2011 al 2015 e  del Comitato Organizzatore dell’Ottobrata dal 2016 al 2018.
A seguire, nella lista “#Progetto Polis”,  si è piazzata Maria Trovato con 569 voti a favore, seguita da Ezio Pappalardo, avvocato, che si è distanziato di soli due voti (567 preferenze). Una valanga di voti anche per l’avvocato Cettina Coco che ha portato 521 preferenze. Pappalardo e Coco sono anche assessori designati.
Seguono, poi, Sergio Alampo, 31 anni, avvocato, con 376 voti;  Arianna Santanocita (ufficiale giudiziario) con 332 voti; Giuseppe Di Salvo, 31 anni, presidente dell’associazione “Andrea Riggio” di Pisano con 297 voti;  Francesca Tornatore (264 voti).
Al momento, nella lista “#Progetto Polis”  non risultano eletti: Leonardi Francesco (262 voti), Samantha Privitera (230 voti),  Salvo Leonardi (187 voti) e Fabio Marino, agronomo e presidente dell’Associazione Provinciale Apicoltori Catanesi (180 voti).
Ma anche per loro potrebbero aprirsi le porte del consiglio nel caso in cui gli assessori  nominati tra i consiglieri eletti dovessero decidere di dimettersi dalla carica di consigliere per svolgere quella di assessore.
I quattro seggi di opposizione  vanno alla lista “Zafferana Viva” che si è piazzata seconda e saranno occupati da: Rosaria Coco, candidata sindaco della lista “Zafferana Viva” che avendo superato le percentuali di voti richiesti dalla legge ha diritto ad un posto in consiglio; Alfio Barbagallo (ex deputato regionale che con le 634 preferenze è il consigliere più votato in assoluto), Rosanna Privitera, commercialista,  (475 voti),  Giusi Costa, ingegnere, (252 voti).
Presente alla cerimonia di proclamazione, il sindaco Salvo Russo che non ha fatto mancare il suo augurio di buon lavoro a tutto il consiglio, elogiando l’alta qualità dei suoi componenti compresa l’opposizione.

Rosalba Mazza