Zafferana / Sarà intitolata al card. Pappalardo la piazza principale della cittadina etnea

Il prossimo 23 settembre Zafferana Etnea ricorderà un’illustre cittadino che è stato una personalità di spicco nel panorama ecclesiastico degli ultimi lustri. L’Amministrazione Comunale pedemontana, guidata dal sindaco Alfio Vincenzo Russo, ha infatti deciso di intitolare la principale piazza cittadina al Cardinale Salvatore Pappalardo, Arcivescovo di Palermo dal 1970 al 1996, nativo di Villafranca Sicula (AG) da genitori entrambi originari di Zafferana.

Busto del card. Pappalardo custodito nel municipio

Nel paese alle porte dell’Etna, – si legge in un comunicato del Comune –  Salvatore Pappalardo visse la sua adolescenza, realizzando la sua formazione e maturando la sua vocazione. Successivamente proseguì gli studi liceali a Catania, prima di entrare in Seminario.
Adesso, l’Amministrazione comunale zafferanese, nella ricorrenza del centenario della nascita, intitolerà all’illustre prelato l’ormai ex piazza Umberto, proprio sotto la scalinata della chiesa Madre dedicata a Santa Maria della Provvidenza: dal prossimo 23 settembre, dunque, l’ampio spiazzo sarà intitolato proprio a mons. Salvatore Pappalardo. In mattinata, alle ore 11, l’Arcivescovo di Catania, mons. Salvatore Gristina officerà la solenne celebrazione eucaristica nella chiesa Madre di Zafferana al termine della quale sarà ufficialmente svelata la targa toponomastica di intitolazione della piazza, alla presenza del Cardinale Emerito di Palermo, mons. Paolo Romeo, di altri prelati che hanno collaborato negli anni con Mons. Pappalardo, del Sindaco Alfio Vincenzo Russo –che ha fortemente voluto questa intitolazione- e di altre cariche istituzionali.
Nel pomeriggio di domenica 23 settembre 2018, alle ore 17,30 inoltre, l’aula consiliare del Municipio di Zafferana Etnea ospiterà una tavola rotonda incentrata sulla personalità di Sua Eminenza Cardinale Salvatore Pappalardo, guida sicura per molti anni della Chiesa siciliana.