Acireale / Affollata tavola rotonda a tre voci sul tema “Informazioni e diritto. Libertà e limiti”

Si è tenuta sabato 27 maggio presso i locali di piazza Duomo ad Acireale l’interessante tavola rotonda sul tema “Informazione e diritto. Libertà e limiti”, organizzato dall’Associazione Costarelli.

L’evento, valido ai fini della formazione forense e accreditato anche dall’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, è stato introdotto dall’avv. Mario Di Prima, presidente dell’Associazione Costarelli. A seguire, hanno preso la parola per porgere i saluti l’avv. Orazio Consolo in rappresentanza del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catania, e il dott. Concetto Mannisi, segretario dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia. Hanno partecipato circa centocinquanta tra giornalisti e avvocati.

Tre i relatori, che hanno cercato di analizzare il tema dei rapporti tra mondo giudiziario e libertà di informazione, anche alla luce del provocatorio sottotitolo “Il circo mediatico-giudiziario”: il dott. Salvatore Scalia, procuratore generale presso la Corte di Appello di Catania, l’Avv. Giampiero Torrisi, avvocato penalista del Foro di Catania, e Antonio Condorelli, giornalista della testata “Live Sicilia”. Diversi gli spunti di approfondimento e le considerazioni personali dei rappresentanti delle tre categorie coinvolte: magistrati, avvocati e giornalisti. A svolgere il ruolo di moderatore il dott. Giuseppe Vecchio, giornalista professionista e direttore del giornale diocesano “La Voce dell’Jonio”.

Guido Leonardi

Print Friendly, PDF & Email