Acireale, domani la S.Vincenzo ringrazierà il vescovo

Mons. Vigo presenzia la consegna dei locali alla S.Vincenzo (9 settembre 2010)

Domani, venerdì 9 settembre, alle ore 18,30, presso la chiesa Maria SS.Odigitria di Acireale,  mons. Pio Vittorio Vigo presiederà la celebrazione eucaristica in suffraggio degli iscritti alla Pia Opera della S.Vincenzo dè Paoli.

In questa circostanza, proprio nel giorno in cui si fa memoria del Beato Federico Ozanam, l’Associazione Consiglio Centrale della Società di San Vincenzo dè Paoli di Acireale  ringrazierà il Vescovo per la vicinanza e l’affetto con cui ha seguito e supportato le attività realizzate in diocesi dalla San Vincenzo nel corso dei quasi nove anni di fecondo espiscopato.

La grande disponibilità e sensibilità di mons. Vigo si sono manifestate, da ultimo, nel gesto generoso di concedere in uso gratuito alcuni locali di proprietà della Curia diocesana, siti nel complesso dell’ex “Città del Fanciullo”, perchè ne potessero usufruire, per il serivizio di distribuzione alimentare, quelle conferenze che non disponevano di idonei locali.

Il beato Federico Ozanam (1813-1853)

Il carisma vincenziano è servire Cristo nei poveri. La vocazione è quella di operare e vivere la carità cristiana, che nasce e si nutre, per l’appunto, nella fede in Cristo. Una vocazione che caratterizza la Società di San Vincenzo dè Paoli fin dalla sua fondazione, avvenuta nel 1833 ad opera del beato Federico Ozanam.

Ozanam ha approfondito il pensiero e l’insegnamento di San Vincenzo dè Paoli (1581-1660): pur essendo vissuti in epoche diverse, le loro anime sono state alimentate dalla stessa fede e ispirate dagli stessi principi.

Fede e carità furono, infatti, i tratti distintivi dell’operato del beato Federico, sia nell’esercizio della professione di docente universitario, sia nella vasta azione che seppe sviluppare con la sua persona e tramite le conferenze.

Print Friendly, PDF & Email