Atto d’amore / Donati cuore, reni e cornee del giovane investito sulla circonvallazione di Catania. Otto ore per gli interventi di espianto al “Cannizzaro”

 

 

Si sono concluse poco prima di mezzogiorno, all’ospedale “Cannizzaro” di Catania – annuncia la nota dell’Ufficio stampa dell’azienda ospedaliera -, le operazioni di prelievo degli organi del giovane Danilo Di Majo, deceduto ieri dopo essere stato investito lunedì sera da un’auto che, secondo gli accertamenti eseguiti,  non ha rispettato il semaforo pedonale sulla circonvallazione di Catania. Studente universitario di Medicina, ennese, il 25enne – ricorda la nota stampa -era stato sin da subito ricoverato in condizioni critiche nell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione, in terapia intensiva, con un profondo trauma cranico.

Pur nella immane tragedia, i familiari del giovane hanno dato il consenso al prelievo degli organi e così, nella giornata di ieri, l’équipe dell’Azienda Cannizzaro ha iniziato l’osservazione.

“A conclusione della procedura – precisa la nota -, il cuore del giovane è stato destinato a Torino ed è stato prelevato da un’équipe dell’ospedale Le Molinette, mentre un rene è stato prelevato dal Policlinico di Catania e l’altro rene dall’Ismett di Palermo; le cornee sono andate alla banca degli occhi, sempre a Palermo. Iniziato alle 4 della notte, il complesso intervento è durato quasi otto ore”. E conclude ricordando che “si tratta della quarta donazione di organi nel 2017 all’ospedale Cannizzaro di Catania”.

Print Friendly, PDF & Email