Cash trapping: rubano i soldi dopo averli bloccati nel bancomat

Continua a farsi strada l’espediente, con il quale ignoti sgraffignano quattrini ai bancomat.bancomat Tutta Italia ne è contagiata. La banca più gettonata sembra essere quella del Monte Paschi di Siena. La prassi dei furti non è ancora ben chiara. Si sa che i malviventi riescono a sottrarre sempre la stessa somma, pari a mille euro. L’ultimo furto, molto recente, ha riguardato anche l’agenzia catanese MontePaschi sita in viale Odorico da Pordenone.
Le forze dell’ordine della provincia stanno svolgendo delle indagini; i continui furti potrebbero essere effettuati con la tecnica denominata “cash trapping”, consistente nel bloccare i soldi con una lamella di alluminio e del nastro biadesivo, in modo da evitare la fuoriuscita delle banconote, che rimarrebbero incollate all’adesivo e manderebbero in tilt il distributore. Ciò indurrebbe il cliente a pensare ad un guasto e così, abbandonata la postazione, si presenterebbe il ladro, che togliendo la lamina si impossesserebbe dei soldi.

Maria Pia Risa