Categoria: Racconti

Racconti d’estate per “La Voce”. 17^ puntata: La Piccola Principessa

Siamo quasi giunti alla fine dei nostri incontri quotidiani. Oggi finisce il mese di agosto, ma siccome domani è domenica e magari ci sentiamo ancora in vacanza, rinviamo a domani la pubblicazione del nostro ultimo racconto, anche se saremo già in settembre. Oggi, per chiudere in bellezza questo mese, nella nostra diciassettesima storia ci ritroviamo…

Racconti d’estate per “La Voce”. 16^ puntata: Il pulmino felice

Nel racconto estivo di oggi, sedicesimo della serie, proponiamo una storia che sembra una fiaba, ma invece è proprio reale. Buona lettura! C’era una volta un pulmino triste. Era un pulmino come ce ne sono tanti altri, di colore grigio e  verde. Viveva nel cuore dell’Africa, in un villaggio della Tanzania, ed anche se i…

Racconti d’estate per “La Voce”. 15^ puntata: Nello, il giovane pescivendolo

Nel quindicesimo appuntamento con le nostre letture estive, ci ritroviamo in uno spaccato di vita quotidiana di qualche secolo fa. Buona lettura! Nel Seicento, la piazza del mercato – piazza Commestibili – era il cuore vivo e pulsante della città, il centro di tutte le attività commerciali e imprenditoriali, ed il luogo d’incontro di tutti…

Racconti d’estate per “La Voce”. 14^ puntata: Le case dei profughi

La storia di oggi, quattordicesima della nostra serie estiva, mette in evidenza una situazione determinata dalla seconda guerra mondiale. Buona lettura! Nel decennio successivo alla fine della seconda guerra mondiale, in una zona periferica della mia città c’era un gruppo di case costruite durante la guerra per accogliere i profughi istriani, una parte dei quali…

Racconti d’estate per “La Voce”. 13^ puntata: Le manìe di “Settecappelli”

La tredicesima puntata delle nostre storielle estive ci fa conoscere un personaggio divenuto famoso per le sue innocenti manìe. Buona lettura! Negli anni ’60 del secolo scorso, nella mia città c’erano numerosi personaggi caratteristici, conosciuti da tutti. Io vorrei ricordarne uno in particolare. Era un uomo alto e robusto, un “pezzo d’uomo” come si suol…

Racconti d’estate per “La Voce”. 12^ puntata: Il “Leone” e la pastorella

Proponiamo oggi, nel nostro dodicesimo racconto estivo, un’antica leggenda popolare rivisitata. Buona lettura! Sulle montagne dell’interno della Sicilia, le persone anziane raccontano una storia avvenuta alcuni secoli fa. Si dice che in una zona ricca di grotte carsiche abitasse una volta un uomo, che si nascondeva tra quelle grotte perché – dicevano – era brutto…

Racconti d’estate per “La Voce”. 11^ puntata: Una nuova patria

Nell’undicesima puntata dei nostri racconti estivi, proponiamo una storia di emigrazione e di integrazione. Buona lettura! Robert è originario della Nigeria e si trova in Italia da dieci anni. Quando è partito dal suo Paese, c’era un forte clima di guerra civile a causa degli scontri continui tra gruppi di musulmani e gruppi di cristiani.…

Racconti d’estate per “La Voce”. 10^ puntata: Cicerone e i due professori

E siamo arrivati a dieci. Stavolta assistiamo ad un incontro particolare tra “esperti” di lingua latina. Buona lettura! Stefano e Gabriele erano due illustri professori di latino e greco, i quali insegnarono entrambi  per numerosi anni nei licei. Entrambi erano dotati di un’ampia preparazione e di una profonda conoscenza della cultura classica. Il primo era…

Racconti d’estate per “La Voce”. 9^ puntata: La vecchina delle padelle

A volte si incontrano dei tipi strani, ma presi nella giusta maniera… È quello che succede nel nostro nono racconto estivo. Buona lettura! C’era una volta una vecchina che aveva tantissime padelle. Ne aveva di tutte le misure e di tutti i materiali: di ferro, d’alluminio, di stagno, di rame, di coccio, di ceramica, di…

Racconti d’estate per “La Voce”. 8^ puntata: I sogni di Fiorenzo

Pubblichiamo oggi il nostro ottavo racconto estivo, dedicato ad una bella famiglia all’antica, molto unita ma sfortunata. Buona Lettura! Ascenzio, Gaudenzio, Prudenzio e Fiorenzo erano quattro fratelli molto uniti tra di loro e che si erano sempre voluti bene. Purtroppo il loro papà era morto quando erano ancora piccoli, e così erano cresciuti solo con…