Consiglio comunale / Presentata la chiusura partecipata del centro storico. Il Sindaco Barbagallo: “Rimettere in moto commercio e turismo”

“Occorre rimettere in moto un piano di politiche innovative e comprensive di investimenti nel comparto del commercio e del turismo”. Così il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo motiva il progetto di chiusura partecipata del centro storico cittadino, presentato ieri sera  margine del consiglio comunale. Aggiunge in una nota il primo cittadino: “Tra le strategie che l’Amministrazione vuole perseguire vi è il raggiungimento di una migliore qualità ambientale e del decoro urbano e la capacità di attrarre il cittadino e il turista, creando un connubio mirato alla fruizione ottimale del centro storico e quindi fornire un vantaggio anche agli esercenti che operano nel centro storico. Con la programmazione della “Chiusura partecipata del centro storico” l’Amministrazione non intende procedere alla chiusura nell’immediatezza, ma attuare tutte le cautele possibili per evitare disagi ai cittadini e ai commercianti. L’autonomia dell’Ente significa anche autonomia fiscale. Riteniamo necessario attenuare il peso della crisi economica locale e quindi ci impegniamo, a valere sul bilancio 2016 e con sgravi fiscali mirati nei confronti dei locatori e dei locatari delle botteghe sfitte del centro storico, ad applicare agevolazioni tributarie a chi sottoscrive la “Carta degli Impegni”.

Print Friendly, PDF & Email