Danza / Viagrande 23 marzo: la violenza e i suoi risvolti al centro dello spettacolo Corpo a corpo

La violenza che i corpi subiscono e esprimono sin dall’inizio della vita. Questo il tema al centro della rappresentazione della Compagnia Zappalà danza Corpo a Corpo (1° meditazione su Caino e Abele) che debutterà il 23-25 marzo nella stagione di Scenario Pubblico u(ma)nità e, il 19/20 maggio, al Viagrande Studios a Viagrande (CT). Corpo a corpo segue il debutto di Come le Ali (2° meditazione su Caino e Abele).

In Corpo a corpo, che trasfigura il primo lutto dell’umanità (vedi l’omonimo quadro di William-Adolphe Bouguereau), i corpi di Zappalà “vivono” le tragedie del nostro tempo nella contrapposizione tra Caino e Abele.

Da un’idea di Nello Calabrò e Roberto Zappalà, coreografia e regia Roberto Zappalà, musiche Johannes Brahms, Nick Cave, danzatori Gaetano Montecasino, Fernando Roldan Ferrer.