Diocesi / Il vescovo Raspanti a seguito dell’atto d’intimidazione all’on. D’Agostino: “Atti criminali che ledono la giustizia”

Pubblichiamo il comunicato stampa  dell’Ufficio comunicazioni sociali della diocesi di  Acireale n° 2 del 3 aprile 2014 relativo alla DICHIARAZIONE DEL VESCOVO DELLA DIOCESI DI ACIREALE A SEGUITO DEL GRAVE ATTO D’INTIMIDAZIONE A DANNO DELL’ONOREVOLE NICOLA D’AGOSTINO

Ancora un ulteriore sentimento di sgomento accompagna la comunità diocesana alla notizia del nuovo atto criminoso perpetrato stavolta ai danni del deputato regionale onorevole Nicola D’Agostino. Queste le parole del vescovo della diocesi S.E. Mons. Antonino Raspanti:

«appresa la notizia di un ulteriore grave atto criminale che colpisce ancora la città di Acireale a danno stavolta dell’onorevole Nicola D’Agostino e quasi in contemporanea con quanto perpetrato ai danni del sindaco ing. Roberto Barbagallo, non posso che esprimere, oltre che solidarietà e vicinanza al deputato regionale acese, anche la mia preoccupazione per un’escalation di atti criminali che ledono la giustizia e la sicurezza della Città. Confido nell’operato delle forze di polizia affinché individuino i responsabili di tali atti criminali, mentre auguro all’onorevole D’Agostino, così come al sindaco della città di Acireale ing. Roberto Barbagallo, di proseguire con fermezza nell’assolvimento dei propri compiti istituzionali»

Print Friendly, PDF & Email