Diocesi / Il vescovo Raspanti sul nuovo atto d’intimidazione al sindaco Barbagallo: “Esprimo vicinanza. Prosegui con tenacia”

Pubblichiamo il comunicato stampa dell’Ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Acireale n°1 del 3 aprile relativo alla DICHIARAZIONE DEL VESCOVO DELLA DIOCESI DI ACIREALE A SEGUITO DEL NUOVO ATTO D’INTIMIDAZIONE A DANNO DEL SINDACO DI ACIREALE ING. ROBERTO BARBAGALLO.

Un ulteriore sentimento di sgomento accompagna la comunità diocesana alla notizia del nuovo atto criminoso perpetrato ai danni del Sindaco di Acireale, ing. Roberto Barbagallo. Queste le parole del vescovo della diocesi S.E. Mons. Antonino Raspanti:

«Desidero far sentire vicinanza e solidarietà al signor Sindaco di Acireale, ing. Roberto Barbagallo, per l’atto criminoso di cui ancora una volta è stato oggetto. Spero che presto si riesca a bloccare questa triste scia, ridando ai cittadini il senso della giustizia e della sicurezza. Auguro al Sindaco di proseguire con tenacia e determinazione lo svolgimento dei compiti istituzionali a lui affidati».