Diocesi / La Russia, l’Occidente e l’area del mediterraneo. Meic e Fuci ne discuteranno in una conferenza lunedì 1 febbraio

Negli ultimi mesi, la Russia è entrata nelle cronache per il suo attivismo militare e diplomatico nel 12642515_506589792879453_1929843538481073493_nMediterraneo orientale. L’interesse di Mosca per la regione ha origini molto più antiche, ma salta agli onori delle cronache solo quando si pone in contrasto con l’Occidente. Oggi la Siria è solo il terreno di scontro più visibile, e più drammatico, per il predominio politico nel Mediterraneo e nel Medio Oriente. Al contempo, però, è anche la più grande opportunità per un riavvicinamento diplomatico tra Russia e Occidente.

A partire da questa traccia Fuci e Meic di Acireale proveranno a rispondere alla domanda della conferenza “Russia e Occidente, scontro o incontro?” lunedì 1 febbraio alle 19 presso la sede di Piazza Duomo di Acireale. Introdurrà la conferenza Santo Toscano, presidente del Meic acese, mentre relazionerà sul tema Pietro Figuera, laureato in Relazioni Internazionali con una tesi sul ruolo della Russia nel Mediterraneo. Gli interventi saranno moderati da Francesco Leonardi, già presidente di gruppo Fuci di Acireale. Seguirà un dibattito.