Diocesi / Domani sera asta di beneficenza al “San Camillo” con gli oggetti donati dal Vescovo

In apertura del cammino pastorale, la Diocesi di Acireale ha organizzato un’asta di beneficenza con circa 10255292_414250982106730_266651464707966225_nsettanta oggetti donati dal Vescovo e da privati, tra i quali esempi di artigianato africano (nella foto), icone bizantine in oro, piatti d’argento, presepi in oro e ceramica di Caltagirone. Il ricavato andrà a sostenere l’apertura di un centro di accoglienza  a S. Giovanni Bosco, proposto dai Camilliani di Acireale, in una struttura, una grande villa con spazi esterni, donata all’Ordine dai coniugi Nino e Rosina Garozzo. Centro che, come conferma fratel Vincenzo Duca, responsabile acese dei Camilliani, sia un posto per malati e poveri, un ambiente familiare ed ospitale per chi una casa non se la può permettere.

Tenutasi nei locali del Centro accoglienza di San Camillo, il 30 dicembre e il 4 gennaio, l’asta non ha riscosso il successo sperato e pochi sono stati i partecipanti. Si spera che sia maggiore la partecipazione alla terza ed ultima serata, che si terrà domenica 10 gennaio dopo la celebrazione della S. Messa delle ore 18.

Michela Lovato

Print Friendly, PDF & Email