Emergenza / Oltre 250 tonnellate di rifiuti da raccogliere. Continua la differenziata “immediata”

L’assessorato alla Programmazione Urbanistica e alle Politiche Ambientali stima che siano 250/270 le tonnellate di rifiuti accumulati e non raccolti nel territorio comunale acese. L’assessore Francesco Fichera ha comunicato all’Assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità i dati relativi all’emergenza rifiuti in atto, (nota in allegato). La situazione resta critica in tutto il territorio e si chiede il conferimento di tutte le quantità arretrate e il conferimento di tutti i rifiuti prodotti giornalmente.

Spinti dall’esigenza di innalzare immediatamente le percentuali di differenziata e a abbassare la quantità di rifiuti conferiti in discarica – fa sapere l’ente in un comunicato stampa – il Comune di Acireale ha avviato ieri la raccolta differenziata porta a porta nel centro storico, a Santa Caterina e a Santa Maria La Stella.

SARA’ OSSERVATO IL SEGUENTE CALENDARIO:

DALLE 5.30 ALLE 8.30 TRE VOLTE A SETTIMANA SARÀ RACCOLTA LA FRAZIONE UMIDA (MARTEDÌ, GIOVEDÌ E SABATO), UNA LA CARTA E IL CARTONE E LE MATERIE PLASTICHE (MERCOLEDÌ), DUE VOLTE A SETTIMANA LA FRAZIONE RESIDUALE (LUNEDÌ E VENERDÌ).

Domani, mercoledì, si procederà con la raccolta delle materie plastiche, della carta e del cartone. Si raccomanda ai cittadini di esporre solo i sacchetti contenenti i materiali previsti.