La famiglia del decorato Giovanni Sciuto ringrazia la Misericordia di Acireale per l’assistenza ricevuta

 

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo:

“Caro direttore,  la presente per esprimere, anche a nome della famiglia, attraverso il suo apprezzato giornale, al presidente della “Misericordia” di Acireale il profondo apprezzamento per la professionalità e la puntualità con le quali il personale di questa bellissima realtà acese ha condotto un’opera altamente meritoria.
Il 2 giugno scorso la Prefettura di Catania aveva convocato il sergente  Giovanni Sciuto ( insergente Giovanni Sciuto congedo assoluto), reduce della seconda guerra mondiale per la consegna della medaglia d’onore ai cittadini civili e/o militari deportati e internati nei lager nazisti dall’8 settembre 1943 fino alla loro liberazione nel 1945.
Il sergente Sciuto, classe 1919, data l’età avanzata,  non era in condizioni di poter intervenire alla cerimonia organizzata presso la Prefettura di Catania, perciò, con il consenso della famiglia, ci siamo rivolti a questa benemerita associazione che ha messo a disposizione un’autoambulanza con il relativo personale per permettere a questo eroico figlio di Acireale di essere presente e così ricevere (unico vivente presente su quattro) dalle mani del prefetto, dott. Cannizzo, la medaglia istituita con legge n.296/2006.
Mi corre obbligo, infine, di segnalare i nomi dei due soccorritori, Marco Catalano e Carmelo Fassari, per come hanno svolto al meglio, con grande spirito di sacrificio e senso del dovere, tutte le operazioni concernenti il trasporto e l’assistenza del decorato, con efficienza e massima devozione, dando esempio di professionalità e spiccato senso del dovere.
Un sentito grazie per l’ospitalità.  Alfio Russo”

Print Friendly, PDF & Email