Maletto e la sua “imperatrice” fragola danno spettacolo nella sagra

sagra fragola malettoCome sempre anche quest’anneo, Maletto, piccolo Comune situato sulle alte pendici settentrionali dell’Etna, ha saputo essere all’altezza dell’appuntamento che mobilita centinaia di presenze. La contenuta ma fertile cittadina ha offerto ai tanti visitatori quel preziosissimo frutto, che matura fra i primi di maggio e la fine di giugno, che rappresenta la suprema cristalliera, conosciuta in tutto il mondo.
Durante la sagra, in appositi stand, si è avuto modo di ammirare e gustare le fragole in piantine e cassette.
L’imperatrice, si è manifestata in tutta la sua magnificenza, domenica 16, con le degustazioni del mattino e la megatorta alla fragola, di oltre mille chili, preparata da ristoratori e pasticcieri, offerta ai partecipanti nel pomeriggio in piazza IV Novembre.
La coltivazione della fragola rappresenta una parte molto importante dell’economia di Maletto, introdotta già negli anni Cinquanta, che ebbe sin da subito ottimi riscontri. Inizialmente effettuata in terreni lavici, denominati “terre morte”, senza forma di irrigazione alcuna e favorita dal clima. Solo in un secondo momento, con la scoperta di risorse idriche sotterranee si introdusse la famosa “fragolina” utilizzata nel settore dolciario. Proprio per le sue origini e caratteristiche, si cerca ogni anno di promuovere e ottimizzare l’evento.

Maria Pia Risa

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email