Mons. Pio Vigo, trent’anni di servizio episcopale

Oggi, nella festa dei Santi Cirillo e Metodio, patroni d’Europa, la comunità diocesana si è stretta attorno al Vescovo, Mons. Pio Vittorio Vigo, per celebrare il 30° anniversario della sua ordinazione episcopale. “Un momento di gioia di esultanza di festa , ha detto Mons. Costanzo nella sua riflessione, per il Vescovo Pio Vittorio, un vescovo…

Tempo di crisi, decalogo per la scuola produttiva

Accogliendo la proposta “provocatoria” ma non troppo, del direttore de “La letterina”, giornale on-line della scuola siciliana, letto al Ministero e diffuso in tutte le scuole d’Italia,  penso proprio che oggi nella scuola sia necessario l’intervento  di un Marchionne che sappia rilanciare l’azienda scuola da improduttiva e  passiva, quasi un peso per  l’economia dello Stato,…

Foibe: a Santa Venerina la “Giornata del ricordo”

Giovedì 10 febbraio, nell’aula magna dell’istituto comprensivo “A. Manzoni”  di Santa Venerina si è svolta la manifestazione riguardante la “giornata del ricordo” istituita dalla repubblica iItaliana con la legge n° 29 del 30 marzo 2004 con l’obiettivo di: “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo…

Due volumi su Vaccarini, architetto siciliano del ’700

Evento culturale di forte spessore nella Biblioteca Zelantea, l’11 febbraio: presentazione dell’opera “Giovan Battista Vaccarini – Architetto siciliano del Settecento” del prof. Eugenio Magnano di San Lio dell’Università di Catania, socio dell’Accademia, presentato dal presidente Giuseppe Contarino con elogi per il suo rigore nella chiara ridefinizione storico stilistica del personaggio, vissuto a Catania tre lustri.…

Sant’Aituzza, bianco e nero d’autore

Rigorosamente in bianco e nero le foto di Parrinello al palazzo Platamone visibili fino a domenica 20 febbraio. Aspettatevi di incontrare la santità e il folklore, inscindibili. Troverete i singoli sguardi dei protagonisti della festa, S. Agata, i cittadini, e Catania.

Acireale, incontro Fidapa su “L’Unità d’Italia tra storia e finzione”

Interessante serata culturale della Fidapa, l’8 febbraio nella Sala Conferenze delle Terme di Acireale, con la conversazione del prof. di Letteratura Italiana e Storia del Cinema, Rosario Castelli dell’Università di Catania, su “Risorgimento immaginario. L’Unità d’Italia tra storia e finzione”. La presidente Sara Scuderi, in sintesi, ricorda come le donne, consapevoli dei valori umani, e…

Per una scelta più consapevole, scuole acesi aperte ai potenziali iscritti

Un’ interessante iniziativa è stata attuata agli inizi di febbraio secondo un accordo fatto tra l’Assessorato alla Pubblica Istruzione, Servizio di Psicologia Scolastica e le scuole di Acireale che hanno aderito a tale proposta: l’istituto tecnico economico “A. Majorana”, l’istituto professionale statale industria artigianato e settore servizi “A. Meucci”, l’istituto tecnico industriale “G. Ferraris”, l’istituto…

Giovani e futuro: workshop dell’Mpa su “L’Acireale che non c’è”

“I giovani protagonisti attivi dello sviluppo e del futuro di Acireale” è questo l’obiettivo che i workshop promossi dai giovani dell’Mpa si sono imposti. Il primo, svoltosi giorno 5 nella Sala Conferenze della Parrocchia San Paolo, intitolato “L’Acireale che non c’è. Scenari di Sviluppo sostenibile”, è stato introdotto dal commissario locale del partito, Alfio Brischetto…

Giovani e lavoro, da dove ripartire

“Agire sull’istruzione e il sostegno ad un orientamento che renda evidente l’appetibilità dei diplomi tecnici e delle lauree tecnico-scientifiche”. Queste sono le leve che per Michele Colasanto, docente di relazioni di lavoro presso la Facoltà di sociologia dell’Università Cattolica di Milano, bisogna mettere in moto per rilanciare l’occupazione giovanile.

La valle dell’Alcantara, tra storia, leggenda e monumenti

Marinella Fiume, nella sua prefazione, dice del nostro autore che ci guida sapientemente in un affascinante viaggio «sulle orme dei viaggiatori sette-ottocenteschi, quegli intellettuali, scrittori affermati, pittori, ma anche giovani aristocratici, studenti d’arte di tutte le parti di Europa che venivano ad imparare dagli antichi modelli e a perfezionare la loro educazione». Dai Nebrodi a…