“Parrinu ppi divuzioni”, analisi tragicomica di una vocazione

“Parrinu ppi divuzioni”, è il titolo di una divertente commedia in due atti di  Calogero Maurici , rappresentata nel teatro parrocchiale “S. Paolo” di Acireale. La regia è stata affidata ad Alfio Rapisarda, gli interpreti, della compagnia della parrocchia “S. Giuseppe” di Pisano, sono stati:  Giuseppe Grasso, Salvatore Privitera, Marilena Patanè, Giusy Musumeci, Giovanna Rapisarda; Rosalba Privitera, Pippo Di Salvo,e Lucio Rapisarda. La
Gli attori di "Parrinu ppi divuzioni"

 vicenda, ambientata in un paesino siciliano degli anni ’90, rappresenta in chiave tragi-comica le paure e le angosce di una famiglia che vede, nella scelta vocazionale del proprio figlio, un dramma piuttosto che una grazia. “Questo lavoro – ci dice l’attore Salvatore Privitera – offre parecchi spunti di riflessione in quanto propone un argomento sempre attuale: quello delle vocazioni. In un contesto socio-economico evoluto nel quale viviamo, il tema sacerdotale si presenta anacronistico ed ancora gravato da pregiudizi più o meno fondati”.

Print Friendly, PDF & Email