Punti di vista 3 / L’eroe della metropolitana che ci fa tornare a sperare

Qualche giorno fa i media hanno diffuso le immagini di un uomo che, camminando sulla banchina della metropolitana di Philadelphia, ha perso l’equilibrio ed è caduto sui binari.

Philadelphia, un uomo cade tra i binari della metropolitana
Philadelphia, un uomo cade tra i binari della metropolitana

Tutti i presenti che hanno assistito alla scena, colti dal panico, hanno cominciato ad urlare ed a scappare. Solo un giovane, resosi conto della situazione, ha avuto il coraggio di saltare anche lui tra i binari e di tirar su la persona che era caduta, salvandola così da una situazione di estremo pericolo in cui avrebbe anche potuto lasciarci la pelle.

A quanti di noi è capitato, transitando in macchina lungo una strada urbana o extraurbana, di assistere ad un incidente? E quanti, in una situazione del genere, hanno avuto la prontezza di intervenire in una qualche maniera, o semplicemente di chiamare telefonicamente ambulanze, vigili del fuoco, forze dell’ordine, soccorsi? Pochi, credo. Molti invece si sono soffermati a curiosare, rallentando la circolazione e ostacolando, anche, i mezzi di soccorso.

Per cui una scena come quella di Philadelphia, di quel giovane che senza star su a pensarci nemmeno un momento si slancia tra i binari della metropolitana per aiutare una persona in difficoltà, è una situazione singolare che deve far riflettere. Tutti hanno definito quel giovane ventottenne un eroe, ma la sua pronta reazione è sicuramente una cosa che riapre il cuore alla speranza e ci fa tornare ad aver fiducia nell’umanità.

Nino De Maria

 

 

Print Friendly, PDF & Email