Acireale / All’associazione “Mirto” Alosha danza e mima un racconto noir di Rosario Russo ambientato in città

Ad Acireale, nei locali dell’associazione culturale “Mirto”, in corso Umberto,  un folto pubblico ha assistito allo spettacolo di Giuseppe Marino- Alosha o, come lui stesso si definisce, il danzatore di Sicilia, che, per oltre un’ora, ha tenuto incollato il pubblico mimando e ballando insieme un racconto di Rosario Russo estratto dal suo libro “Effetti collaterali”.
Il racconto che ha come titolo “ Il delitto delle cartoline ”, narra di una vicenda che si muove tra il momento attuale e gli anni 60 acesi, ed ha come protagonista un vecchio rudere della città di Acireale. Il protagonista, un giovane aspirante scrittore in cerca di ispirazione, in una serata di pioggia si introduce in questo fatiscente edificio, nella speranza di scoprire qualcosa di interessante. Armato di torcia e con un poco di timore, in un vecchio cassetto di un mobile decrepito trova due vecchie cartoline. Da qui inizia il suo viaggio  tra fantasia e verità. Alosha, protagonista assoluto della serata,  si muoveva affascinando il pubblico con in sottofondo la voce narrante di Paola Bontà, sua moglie. Il tutto immersi in un giardino che ha fatto da ottima scenografia alla storia a sfondo noir.

Mariella Di Mauro

Print Friendly, PDF & Email