“Startup weekend” / “Hashbag”, Giulia Ferrara e Annalisa Coco vincono con un progetto per creare borse personalizzate

Circa centocinquanta persone hanno presentato le loro quaranta idee imprenditoriali a Startup Weekend Catania 2016 tra  le sale de La Vecchia Dogana del Porto. Una maratona di 54 ore in cui ad aggiudicarsi il titolo di vincitore è stato il progetto “Hashbag“.premiati-startup_o-576-x-432

Le due ideatrici, Giulia Ferrara e Annalisa Coco, hanno conquistato i colleghi partecipanti, ottenendo una squadra ben fornita e variegata. Reduci da un percorso di studi in Fashion Design all’Accademia Euromediterranea, le due ragazze hanno proposto la loro idea di borsa personalizzata grazie ad una piattaforma online che permetterà al cliente di progettare direttamente la sua borsa per poi averla realizzata; unica, solo per sè.
Si sceglieranno forme, misure, tessuti, colori e dettagli… Una borsa impossibile da trovare altrove.
Al secondo posto Speedspine, il progetto di un esoscheletro che protegge i motociclisti dalle cadute. Mentre, al terzo posto arriva l’idea di Sharon che, a soli 12 anni, ha convinto il suo team con la sua app Ecologiapp, un videogioco che sensibilizzi i bambini sulle tematiche ambientali.
Riceveranno tutti  un aiuto per raggiungere gli investitori che potranno finanziare il loro progetto.
In più, i vincitori hanno appreso che verranno ricevuti presto a Palazzo d’Orleans dall’assessore regionale Mariella Lo Bello. Sempre Hashbag, e il team di QualityFood, hanno ottenuto le menzioni speciali rispettivamente di TIM WCAP e Vulcanìc.
Startup Weekend è solo l’inizio per questi nuovi e talentuosi startupper.

Giulia Maria Fichera

Print Friendly, PDF & Email