Pietro Filetti non c’è più, Acireale perde un grande Presidente!

In alcune occasioni è difficile trovare le parole che possano esprimere i veri sentimenti nei confronti di una persona con la quale hai condiviso un percorso e che poi all’improvviso ti lascia, ti abbandona…si, proprio così, il suo nobile cuore si è fermato all’improvviso e ora mi viene veramente difficile pensare che l’Amico mio, l’Amico nostro Pietro Filetti non c’è più, Acireale perde un grande Presidente, con una passione autentica per la sua città e una passione autentica per i problemi veri della politica. 

Pietro Filetti è stato un uomo di salde convinzioni e di grandi doti umane, un uomo innamorato della sua città e dei suoi cittadini, dei valori dell’uguaglianza e della giustizia. E’ stato una guida sicura per l’intero Consiglio.

Pietro era un uomo che guardava avanti, che credeva nel progresso della sua città, è sempre stato un uomo di profonde convinzioni e tra queste profonde convinzioni c’era la necessità di provare a coinvolgere tutti, su tutte le scelte, soprattutto le più complicate.

A lui mi legava non solo un rapporto di collaborazione scaturito in questi anni che mi hanno visto al suo fianco come Vice Presidente ma anche da una vera e affettuosa amicizia che si è consolidata nel tempo e che ci ha visto, anche se appartenenti a schieramenti diversi, sempre concordi in un percorso di estrema e assoluta correttezza.

Io che ho lavorato al suo fianco in questi anni lo ricordo come una persona rigorosa, un grande lavoratore e un esperto amministratore, sempre molto riservato e veramente alieno da ansie di protagonismo, una persona schietta e diretta ma sempre capace di ascoltare le ragioni e i suggerimenti degli altri, anche delle opposizioni, e di sapere poi mediare tra le differenti esigenze.

E’ stato l’uomo del decidere ma anche del lavorare insieme. Questa sua volontà di dialogare, di coinvolgere e convincere tutti perché le soluzioni non fossero mai frutto di una scelta di parte bensì la condivisione per il bene comune, è stata la sua caratteristica più spiccata sul piano umano, politico e di amministratore pubblico.

Era l’amico di tutti e non ha mai fatto pesare il suo ruolo, aveva veramente un grande carisma e sapeva distinguere la politica dall’amicizia, sicuramente una grande perdita per la nostra comunità.

Pietro è stato un grande uomo, un grande Presidente, lasciatemelo dire, ma è stato anche un ottimo marito e soprattutto un grande e saggio padre, andava fiero dei suoi figli.

La tragedia che ha colpito la sua famiglia, la cara Anna e i suoi figlioli, è molto grave perché nessuno dei propri cari si può fare una ragione di un evento definitivo che colpisce così all’improvviso. Eppure loro devono trovare tutto il coraggio di cui sono capaci, per proseguire la loro vita nel solco che Lui ha indicato.

Ciao Pietro, per noi consiglieri comunali per me, tuo Vice, sarà veramente difficile potere ritornare in quell’aula senza la tua presenza, ti vogliamo veramente tanto bene, ciao stimato e amato Presidente!

Nando Ardita

Print Friendly, PDF & Email