Aci San Filippo / Il 17 ottobre una conferenza e una mostra fotografica per celebrare i 450 anni della Basilica di San Filippo d’Agira

 “Nel 1570 il vescovo di Catania Mons. Antonino Faraone, successo a Mons. Caracciolo morto nel 1567, nel privilegio con cui consentiva per la festa di San Filippo che la statua del Santo fosse portata con solenne processione per tutti i luoghi della parrocchia, chiamava la chiesa di San Filippo di Carchina “Matrice di tutte le altre chiese acesi (TOTIUS ACIS MATER ET CAPUT) …”
Con queste parole il prof. Matteo Donato nel libro “La Matrice di Aci San Filippo – Mater et Caput” riporta quanto espresso nell’antico documento sul privilegio concesso alla città di Jaci di festeggiare la festa del glorioso patrono San Filippo. Nel ricordare il 450esimo anniversario (1570 – 2020) di questo importante avvenimento – informa una nota della diocesi di Acireale –  lo Staff del museo “Benedetto XVI” di Aci San Filippo, sabato 17 ottobre alle ore 19.30 organizza una conferenza che avrà inizio con i saluti del prevosto-parroco don Roberto Strano; seguirà l’intervento di mons. Giovanni Mammino, vicario generale della Diocesi di Acireale, direttore del Museo Diocesano e docente di Storia della Chiesa allo studio teologico San Paolo di Catania.
A conclusione della conferenza, si procederà alla premiazione dei vincitori del Photo Contest #il20febbraio: arte, fede & folklore. Nella stessa serata sarà allestita la mostra fotografica di Massimo Vittorio dal titolo “Aci San Filippo: la sua Basilica, il suo Santo e i suoi devoti”.
La mostra ed il Museo Benedetto XVI saranno visitabili dalle ore 20 sino alle ore 22 e domenica 18 ottobre dalle ore 11.30 alle ore 12.30 e dalle ore 17 sino alle ore 18.45.
In queste due giornate sarà possibile partecipare al sorteggio di uno degli scatti più belli della mostra acquistando un biglietto da 1 €.  www.diocesiacireale.it

Print Friendly, PDF & Email