Calcio Catania / Un pari nel derby di Sicilia contro il Palermo

Calcio Catania – Derby. Un derby che non si giocava da 7 anni e caratterizzato dall’assenza forzata del pubblico sugli spalti, causa misure restrittive legate all’emergenza Covid-19.
Un derby talmente delicato e sentito, caratterizzato da premesse problematiche e condizioni di estremo disagio legate al gran numero di positivi del club rosanero. Al Palermo di Boscaglia era impossibile chiedere di più, mentre i rossazzurri di Raffaele speravano di far un sol boccone del rivale. Kanoute con una zampata delle sue, riporta il Catania con i piedi per terra e costringe i rossazzurri ad inseguire l’avversario per non perdere l’intera posta in palio.

Calcio Catania / Un pari nel derby di Sicilia contro il Palermo

Derby – Nonostante il trascorrere dei minuti, il Palermo ha pagato progressivamente dazio in termini di lucidità ed energie residue. Il Catania nella ripresa non ha creato significative apprensioni alla retroguardia di Boscaglia. La supremazia territoriale etnea era inerziale. Ma la compagine rosanera, con attenzione ed applicazione massima nella fase di non possesso, ha gestito con disinvoltura il vantaggio. Il poker di cambi in casa etnea ha ulteriormente acuito il gap sotto il profilo della brillantezza ed il forcing degli ospiti è costantemente cresciuto sul piano di intensità e incisività.

Pecorino si è preso la scena. Prima ha incornato rubando il tempo ai due centrali e sfiorando il palo, quindi ha trovato il pari a nove minuti dal novantesimo. Anticipato nella circostanza da Marconi, l’attaccante di Raffaele ha sfruttato una carambola della sfera che ha probabilmente impattato il suo braccio, scatenando le proteste dei giocatori di casa. Il finale è stato pirotecnico. Rauti ha impegnato Martinez che ha respinto d’istinto il suo mancino in diagonale. Biondi ha fatto correre un brivido sulla schiena di Pelagotti proprio all’ultimo instante del recupero concesso dal direttore di gara.
Un punto importante per continuare il cammino intrapreso in un tempo costellato da mille difficoltà. Infatti il prossimo match contro il Bisceglie non si terrà a causa dell’elevato numero di positivi nel club ospite, la partita è stata quindi rimandata a data da destinarsi.

                                                                                                         Giovanni Rinzivillo

Print Friendly, PDF & Email