Irpef / A Giarre in aumento i “super ricchi”

Continua la nostra inchiesta per la rubrica #LaVoceDelManager sui redditi Irpef, che questa volta vede il turno dei residenti nel comune di Giarre. I dati si prestano ad un’analisi della situazione economica dei residenti tracciando una fotografia, seppure parziale, dello stato di salute dell’economia giarrese.

Il primo dato

Salta subito all’occhio come, su 22.641 residenti nel comune giarrese sopra i 20 anni, solo il 70% dichiarano redditi Irpef di qualsiasi natura (pari a 15.695 contribuenti). Questo ci fa capire che esiste un altro lato della medaglia pari al 30% (6.946 persone) che, residenti nel comune giarrese e maggiori di 20 anni, non dichiarano nulla al fisco. I motivi posso essere tanti, principalmente due. Da un lato, l’effettivo stato di disoccupazione (per motivi di studio, ricerca di lavoro). Dall’altro, semplicemente la non dichiarazione dei redditi sull’attività lavorativa effettuata (fenomeno del lavoro in nero, per intenderci).

Irpef: a Giarre molti proprietari di immobili

La cosa che ci conforta è che il 34% di giarresi (pari a 7.714 persone) hanno dichiarato redditi da fabbricati, quindi è lecito supporre che sono proprietari di immobili. Il dato è rimasto praticamente stabile rispetto all’anno precedente, dimostrazione che il mercato immobiliare è praticamente fermo. Il reddito medio dichiarato dagli acesi per i fabbricati è di circa 1.402 € a testa. Il 35% dei giarresi, pari a 7.973 persone, hanno dichiarato redditi da lavoro dipendente, con una media pro-capite di 18.000€ lorde annue (cresciuto del 2% nell’ultimo periodo).

Quanti sono i pensionati giarresi?

E quanto percepiscono mediamente di pensione? Ufficialmente a Giarre ci sono 5.637 pensionati che percepiscono una pensione pari a 16.720 € lorda annua. Le pensioni sono aumentate in media del 2%, ma, attenzione, questo non vuol dire che per tutti sono aumentate del 2%, è solo una media sul totale, quindi, se sono andate in pensione nell’ultimo periodo persone con redditi più alti, questo fa sì che il reddito percepito pro-capite aumenti statisticamente per tutti.

Quanti sono i giarresi imprenditori e autonomi?

Sono esattamente 295, pari all’1% della totale popolazione in età lavorativa, e dichiarano circa 35.000€ (pari a circa il doppio degli impiegati giarresi). E quanti imprenditori ci sono residenti a Giarre ? I dati ci comunicano che esistono 650 imprenditori acesi di cui il 11% hanno scelto la contabilità ordinaria, mentre la maggior parte degli imprenditori hanno optato per la contabilità semplificata (il 89% dei dichiaranti). Un dato significativo è la capacità di risparmio dei giarresi, in quanto in 464 hanno dichiarato redditi da partecipazione, in media per 11.120€.

Dati Irpef Giarre in aumento i super ricchi
Una veduta della splendida piazza centrale di Giarre

Irpef: Bonus e redditi a Giarre

Il 20% degli giarresi hanno usufruito di bonus fiscali, quali detrazioni per ristrutturazioni e similari, l’ammontare annuo del bonus avuto è di 800€, questo denota che, se il mercato immobiliare della compravendita è praticamente bloccato, gli acesi hanno preferito investire sugli ammodernamenti / ristrutturazioni edilizie delle case di proprietà. Ed ecco, alla fine, qualche dato di dettaglio in più.

Sempre rispettando al massimo la privacy, possiamo affermare con certezza che il 97% dei contribuenti dichiara redditi fino a 55.000 €, cosi suddivisi:

– il 35% (pari a 5.357 persone) dichiara redditi sotto i 10.000 €;

– il 17% (pari a 2.575 persone) dichiara redditi fra i 10.000 e i 15.000 €;

– il 26% (pari a 3.933 persone) hanno redditi fra i 15.000 e i 26.000 €;

– il 20% (pari a 3.069 persone) dichiara redditi compresi fra i 26.000 e i 55.000€.

Il restante 3% è cosi suddiviso:

– il 2% (252 persone) dichiarano redditi fra i 55.000 e i 75.000 €;

– l’1,0% (155 persone) dichiarano redditi fra i 75.000€ e i 120.000€;

– solo lo 0,3% (pari a 44 persone) dichiarano redditi sopra i 120.000€ lordi annui. Ma i super ricchi giarresi sono aumentati nell’anno di ben 7% con una media di reddito pro-capite di 208.000, anch’esso aumentato, e di molto, del 14% verso l’anno precedente.

G.C.

Print Friendly, PDF & Email