Conversazione con Dolores Pisu, 97 anni, sui valori sine tempore

Incontrarsi in vacanza con una simpatica signora di novantasette anni e fare conversazione sulle attuali problematiche è senza dubbio una rarità . Questo mi è capitato con Dolores Pisu, ved. Pisano, detta “Lola”, madre della presidente nazionale dell’Aifo, dott. Anna Maria Pisano, e di altri cinque figli, nata e residente a Cagliari. La signora si alza alle cinque del mattino, legge i salmi, sbriga qualche piccola faccenda di casa, si diletta a preparare qualche gustoso piatto, legge il quotidiano, aggiungendo “non ho frequentato regolarmente la scuola, ma ho sempre letto, anche romanzi gialli, storici, un po’ di tutto”.

Dolores Pisano

Dolores Pisu

I suoi genitori sono sardi?Mio padre è della provincia di Nuoro, mia madre di Arbus, dove ci sono grandi miniere di vari minerali, precisamente a Montevecchio. Da parte di mio padre mi vanto d’avere avuto un cardinale.”

Quali sono i suoi rapporti con figli e nipoti? Come madre desidero che stiano tutti bene, che vivano secondo le norme dell’onestà, che frequentino la Chiesa, come io li ho educati, però ognuno deve vivere la vita come vuole, non obbligo nessuno. Ho quattro nuore e un genero e vado d’accordo con tutti. I nipoti sono quattordici e i pronipoti quattro: cinque hanno la prima laurea, quattro ingegneri e uno laureato in lettere, lingua e letteratura araba. Il più piccolo dei pronipoti ha quattro anni.”

Quali sono i valori a cui la famiglia oggi deve tenere? La cosa più importante è che ci sia la tranquillità, la pace, l’amore tra i vari componenti.”

Nell’educazione dei figli, a quali principi si è attenuta? Li ha lasciati liberi di seguire gli studi? Sì, liberi. Li ho accontentati nella scelta volontaria degli studi. E ora mi sento contenta dei risultati. Mia figlia maggiore Anna Maria è medico chirurgo e ha lavorato in Africa dieci anni; due sono diplomati; i gemelli si sono fermati alla terza media, ma hanno un buon lavoro. L’ultimo è ingegnere, insegna all’Istituto Industriale ed esercita la professione libera; ha cinque figli, di cui tre all’Università, in Ingegneria, in diversi rami.”

A quale età vorrebbe giungere, almeno a centodieci anni? Io mi affido a quello che Dio vuole: ‘Ovunque lo sguardo giro, /immenso Iddio ti vedo / e ti riconosco in me”. Chi si esalta sarà umiliato, chi si umilia, sarà esaltato.”

Anna Bella

Please follow and like us:
Posted by on 9 ottobre 2013. Filed under Chiesa,Società,Solidarietà,Spiritualità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
10 × 5 =