Aci Sant’Antonio / Due cantieri di lavoro per disoccupati finanziati dalla Regione per manutenzione sulla Circonvallazione

Oltre duecentomila euro in arrivo ad Aci S. Antonio per due Cantieri di lavoro per disoccupati, numerati 384/CT e 383/CT, finanziati su base delle istanze presentate lo scorso anno dal Comune all’Assessorato
Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro.
Saranno trenta i lavoratori coinvolti, quindici per cantiere, e ogni
cantiere avrà a disposizione sessantadue giorni per completare i lavori
in oggetto.

Il tratto della Circonvallazione interessato

Nel complesso –  spiega una nota stampa – verrà effettuata la manutenzione straordinaria di una consistente parte di via Aldo Moro (la circonvallazione di Aci Sant’Antonio), che, nel caso del primo cantiere, andrà dalla rotatoria di via Marchese di Casalotto all’incrocio con via Giovanni Gentile, e nel
secondo caso, dall’incrocio con via Giovanni Gentile all’incrocio con via
Nicola Maugeri.
Il finanziamento prevede il trattamento economico e l’assicurazione dei
lavoratori, le organizzazioni (cancelleria, tabelle etc), i materiali, i
trasporti, i noli e le spese per la sicurezza.
Al Comune il compito di rispettare tutte le disposizioni in tema di
salute e sicurezza sui luoghi di lavoro; i lavoratori dovranno essere
dotati delle attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione
individuale, e dovranno altresì attestare giornalmente la propria
presenza firmando un registro. L’Amministrazione potrà effettuare visite
ispettive in loco senza preavviso.
“Si tratta di un finanziamento di grande importanza – ha dichiarato il
sindaco Santo Caruso – sia perché ci permetterà di effettuare dei
fondamentali lavori in un tratto stradale di grande importanza per i
santantonesi e non, sia per il respiro che offre a trenta disoccupati,
che potenzialmente rappresentano trenta famiglie in difficoltà”.

Print Friendly, PDF & Email