Acireale / Concerti, omaggio a Beethoven dell'”Ensemble Secret Cord” il 14 febbraio nella Basilica S. Sebastiano

Nel 250° anniversario della nascita di Ludwig Van Beethoven,  la stagione concertistica della Basilica Collegiata di San Sebastiano di Acireale, organizzata in sinergia con la Camerata Polifonica Siciliana, gli rende omaggio  con il concerto “Scottish Songs” .
Venerdì 14 febbraio alle ore 20 l’Ensemble Corale Secret Cord  con i musicisti Gaetano Adorno (viola), Alessandro Longo (violoncello) e Maria Pia Tricoli (pianoforte) e i cantanti Salvo Disca (nella doppia veste di baritono e direttore del coro) e Chiara Vyssia Ursino  (soprano), eseguiranno una delle pagine più rare e poco eseguite del grande compositore tedesco.

Chiara Vissya Ursino

Le Scottish Songs, opera pubblicata a Londra ed Edimburgo nel 1818 e a Berlino nel 1822, sono considerati tra i più celebri arrangiamenti popolari di Beethoven, ma sono anche un pezzo atipico nella produzione beethoveniana in quanto rappresenta uno dei pochi lavori “su commissione” ai quali il grande maestro si dedicò ispirandosi alla tradizione popolare scozzese in una suite ricca di vitalismo e improntata su temi amorosi e goliardici.
Beethoven e le sue composizioni sono l’incarnazione del concetto di universalità della musica: mosso da aspirazioni di universalità del messaggio musicale, a partire dal 1803 ha arrangiato centosettanta canti popolari di diverse Nazioni europee, in particolare scozzesi e irlandesi su richiesta dell’editore scozzese George Thomson. A dispetto di una destinazione chiaramente commerciale, Beethoven prese come sempre con la massima serietà questa commissione e anziché limitarsi ad aggiungere alla melodia un semplice accompagnamento pianistico, creò vere opere d’arte, impreziosite dalla presenza di introduzioni, armonie molto originali e accompagnamenti quanto mai elaborati, in tutto e per tutto degni di essere eseguiti in una sala da concerto.

Ensemble Secret Cord

La stagione concertistica della Basilica Collegiata di San Sebastiano prosegue il 6 marzo con “Donne da Oscar”, musica e cinema al femminile con DameInCanto (Emilia Belfiore violino, Concetta Sapienza clarinetto Chiara Vyssia Ursino soprano, Annamaria Calì pianoforte).
Parte dell’incasso della Stagione concertistica contribuirà al restauro della Basilica acese, ritenuta la struttura più antica della città perché costruita su un luogo di culto risalente all’epoca aragonese e dichiarata dall’Unesco Monumento nazionale.
Chiara Vyssia Ursino, soprano
Si è esibita per importanti Enti ed Associazioni Siciliane: Circuito del Mito, Agimus Gela, Associazione Concerti Città di Noto, Festival Internazionale Noto Musica, Associazione Musicale Etnea, Associazione Floridiana Amici della Musica, Associazione Culturale Anfiteatro, Associazione Claudio Monteverdi di Modica, Festival Internazionale del Val di Noto Magie Barocche, ed altri. Fra le tournée all’estero si citano quelle a Vienna, St. Polten, Città del Messico, Toluca, Monterrey, Astana, Parigi, Istanbul, Herceg Novi, Cracovia, ospite di grandi orchestre come Kazakistan Symphony Orchestra, Uanl Monterrey Orchestra, Symphony Orchestra of the State of Mexico, Wiener Symphoniker Kammerverain. Allieva del grande tenore Salvatore Fisichella ha seguito corsi di interpretazione sul repertorio con  Katia Ricciarelli e Claudine Ansermet. È docente di canto presso il Liceo Musicale Angelo Musco di Catania.
Salvo Disca, baritono
Controtenore ed attore, divide la sua carriera artistica fra prosa e canto barocco. Da subito ha assecondato questa sua ambivalente inclinazione, Diplomandosi alla Scuola d’Arte Drammatica “Umberto Spadaro” del teatro Stabile di Catania diretta da Lamberto Puggelli e quasi in contemporanea  all’Istituto Musicale “V. Bellini” di Catania come baritono rossiniano. Successivamente sotto la guida di Armando Nilletti intraprende lo studio del canto barocco come Contraltista, dal 2015 si perfeziona con Michael Aspinall e Alessandro Carmignani e dal 2017 con Sonia Prina e Sara Mingard. Il repertorio barocco è stato ulteriormente approfondito durante uno stage con R. Alessandrini a Urbino. Ha frequentato l’accademia di alto perfezionamento del belcanto “R. Celletti”. Ha collaborato con molti registi e direttori d’orchestra, fra i quali: L. Puggelli, S. Piro, F. Grossi, G. Borgia, E. Batiz H. Reiner. M. Agostini, A. Litrico.
Ensemble Corale “SecretChord”
L’ensemble nasce nel 2009 come distaccamento maschile del coro a voci miste “Freedom”. “Secret Chord” è un ensemble vocale a voci pari maschili molto eclettico e variegato per stile e generi. Il vasto repertorio spazia dai canti gregorani alla musica Doo-wap, dalle villanelle cinquecentesche, ai madrigali, alle composizioni moderne. Ha partecipato al concorso internazionale di cori “Incanto Mediterraneo”, si è esibito con l’Offerta Musicale Ensamble nell’esecuzione degli Schottische lieder di L. Van Beethoven (op. 108), ha partecipato come ospite a “Etna Glamour”. Tra le ultime esibizioni il concerto di inaugurazione dell’istituto musicale “P. Vinci” di Caltagirone.
PROGRAMMA
Trio op 1 n. 3
Allegro con brio
Andante cantabile con variazioni
Minuetto quasi allegro
Finale – prestissimo
Scottish songs op 108
Music, Love and Wine
Dim, dim is my eye
Behold my Love how green the groves
Oh, thou art the lad of my heart
O cruel was my father
Sympathy
Could this ild world have been contriv’d
O swiftly glydes the bonny boat
Sally in our alley
The Highland watch
Again my Lyre
Come fill, fill my good fellow
L.V. BEETHOVEN – SCOTTISH SONGS
Ensemble corale Secret Chord
Chiara Vyssia Ursino, soprano
Salvo Disca, baritono
Gaetano Adorno, violino
Alessandro Longo, violoncello
Maria Pia Tricoli, pianoforte

Informazioni e prenotazioni
tel. 3920889640 (ore 09.30-13 e ore 16.30-20)
Prevendite
c/o Basilica Collegiata San Sebastiano oppure online www.cpsmusic.com
Biglietti: 12 euro
Convenzionato con 18app e Carta Docente