Acireale / Il 28 febbraio tavola rotonda sui pericoli dell’uso indiscriminato degli smartphone da parte dei ragazzi

L’associazione Giovani e Tradizione di Acireale ha voluto promuovere una tavola rotonda su: Cosa rischiano i nostri figli: smartphone, sexting e cyberbullismo.
L’appuntamento – informa l’associazione – è per venerdì 28 febbraio alle ore 18 ad Acireale, presso i locali della chiesa di S. Antonio di Padova, in via Vittorio Emanuele II n° 144.
Interverranno il dott. Alessandro Laudani, medico anestesista, la dott.ssa Valentina La Magna, psicologo, il dott. Angelo Pulvirenti, informatico, l’avv. Pietro Rapisarda, giurista, p. Vincenzo M. Nuara OP, teologo.
Con l’avvento degli smartphone bambini e preadolescenti hanno a disposizione una tecnologia in grado di connetterli tra loro e con quella rete infinita e piena di insidie dei social network e di internet in generale.
Si tratta di un mondo da cui spesso gli adulti sono tagliati fuori e del quale non sono in grado di cogliere appieno i rischi. Un mondo definito sì virtuale, ma che diventa presto crudo e reale, mostrando il suo vero volto fatto di insulti, minacce, bestemmie, foto e video di sesso esplicito. Come incide tutto ciò nella personalità di un adolescente? I genitori hanno consapevolezza di cosa si può nascondere dietro uno smartphone? Sono in grado di reagire in modo appropriato?
Alla fine degli interventi dei relatori verrà dato spazio per le domande del pubblico. La partecipazione è libera.

Tweet 20