Acireale / Successo per gli studenti del Liceo Archimede nei progetti ASOC

0
146
Liceo Archimede ASOC

Risultati notevoli quelli ottenuti dagli studenti del Liceo Archimede di Acireale nella categoria lingua inglese dei progetti nazionali ASOC 23/24, valsi il primo posto nella classifica regionale siciliana. Questo risultato eccezionale è una testimonianza della loro dedizione, del duro lavoro e delle eccezionali capacità linguistiche.

Liceo Archimede di Acireale / Il progetto ASOC

I progetti di Alternanza Scuola-Lavoro e Orientamento al Lavoro offrono agli studenti preziose opportunità per acquisire esperienza pratica e sviluppare competenze essenziali per la loro futura carriera. Attraverso questi progetti, gli studenti si impegnano in progetti del mondo reale che si allineano con i loro studi accademici, favorendo la loro capacità di applicare le conoscenze teoriche in contesti pratici. Gli studenti del Liceo Archimede hanno costantemente dimostrato la loro conoscenza della lingua inglese, eccellendo in vari concorsi e progetti linguistici.

Il loro recente successo nei progetti ASOC 23/24 evidenzia ulteriormente le loro eccezionali capacità linguistiche e il loro impegno per l’eccellenza didattica. Questo straordinario risultato è motivo di immenso orgoglio per l’intera comunità del Liceo Archimede. Il corpo docente e l’amministrazione della scuola porgono le loro più sentite congratulazioni agli studenti per gli eccezionali risultati ottenuti. La loro dedizione e il loro duro lavoro servono da ispirazione per i loro coetanei e gli studenti più giovani. Inoltre, l’enfasi della scuola sull’eccellenza accademica, combinata con la sua attenzione allo sviluppo di abilità pratiche e alla promozione dell’amore per l’apprendimento, ha senza dubbio contribuito agli straordinari risultati degli studenti. 

Un trionfo per il Team WISES!

Grande orgoglio per il Liceo Archimede di Acireale, dove un gruppo di brillanti studenti ha trionfato al percorso di monitoraggio civico della Scuola di Open Coesione 2023/24. Il loro lavoro li ha portati a classificarsi tra i tre migliori team a livello nazionale su un totale di 23 partecipanti, e a conquistare il primo posto nella graduatoria della Regione Siciliana. Un traguardo eccezionale che premia la dedizione e l’eccellenza di questi giovani. La competizione, che si è conclusa a fine maggio, ha visto gli studenti impegnati nel monitoraggio di un progetto finanziato con fondi europei. Attraverso un’analisi approfondita e un lavoro di squadra impeccabile, il Team si è distinto per la sua capacità di individuare criticità e proporre soluzioni concrete.

Liceo Archimede ASOC

Le parole della docente Marinella Sciuto 

“ASOC, infatti, è una rete di partenariato che parte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che si riflette a livello territoriale nelle regioni. Ogni regione, ha infatti, applicato delle modalità diverse: la Sicilia ha scelto di convocare i team classificatosi ai primi posti in una manifestazione svoltasi il 30 Maggio. Inoltre, ai primi classificati sono stati riconosciuti 2000 euro di premio da investire in beni tecnologi per la didattica. E’ la prima volta che la Regione Sicilia destina una somma così significativa.

Negli scorsi anni, invece, i team vincitori sono stati premiati con dei voucher da circa 600 euro. Il progetto è un progetto MIUR, che può funzionare sui territori grazie al partenariato con le regioni e con i centri direct. Da qui la presenza della dottoressa Ferrantelli, responsabile del Centro Direct Trapani Sicilia. Affinché le scuole possano partecipare è necessaria una collaborazione con un Centro Direct territoriale con un supporto di sensibilizzazione e diffusione del lavoro del Teams durante l’anno, che si concretizza nella categoria “Amici di ASOC”. In questo caso è la Fondazione Città del Fanciullo, della diocesi di Acireale. Inoltre, svolge un ruolo fondamentale anche l’ISTAT per una successiva analisi dei dati di ricerca. Saperli utilizzare e renderli tangibili sotto forma di grafico permette di sviluppare una skills non indifferente”. 

Liceo Archimede di Acireale / La struttura del progetto ASOC

“Una volta presentati i presupposti durante la domanda di partecipazione, la scuola dichiara di avere l’attrezzatura tecnologica in grado di supportare l’anno di ricerca. Il cammino inizia a novembre e si conclude il 9 Maggio, data della Festa d’Europa. In questi anni, giunti ormai alla sesta edizione del progetto, ho potuto constatare in questa lunga ricerca come cambia la maturità dei ragazzi nell’ambito della cittadinanza attiva nei confronti del loro territorio. Si diventa cittadini protagonisti perché sono proprio i ragazzi ad effettuare delle ricerche circa i dati presentati nei progetti di riferimento. Quest’anno è stato scelto il tema innovazione e ricerca, scoprendo il progetto WISES e l’Azienda Bax Energy Italia, recentemente acquisita da Yogokawa.

Ci tengo a ringraziarlo perché negli ultimi mesi di ricerca è stato attento ed entusiasta circa le nostre richieste per poter portare a temine il progetto. Quest’ultimo si divide in fasi; infatti i ragazzi sono chiamati a produrre un lavoro durante i quattro step, generando un attivismo continuo. La prima fase è preliminare, basata sull’acquisizione di dati, la seconda fase, invece, consiste nella produzione di articolo di data journalism mentre nella terza fase sono chiamati ad esplorare, contattando i riferenti dell’azienda.

Il quarto step consiste nel comunicare al territorio le ricerche, comprendendo se i fondi europei siano stati stanziati correttamente. Inoltre, io e la mia collega, Felicia Cutolo, abbiamo accompagnato i ragazzi durante quest’esperienza nel metodo di ricerca. Ci classifichiamo come tutor accompagnatori del metodo di ricerca. Oltre a ciò, il Liceo Scientifico, il quale dirigente è il Professore Riccardo Biasco, è diventato scuola ambasciatrice del Parlamento Europeo. Io con la collega, inoltre, siamo senior ambassador”.

Liceo Archimede / Alcune considerazioni sul progetto ASOC

Da docente di storia e filosofia è fondamentale fare educazione civica, e far comprendere ai miei alunni come le istituzioni non siano delle strutture artefatte o distante dal loro vissuto ma che sono parte della loro vita come studenti e prossimamente elettori. Il fatto che il progetto si chiuda il 9 Maggio, il giorno della Festa dell’Europa, rende il percorso di grande impatto rispetto all’educazione civica. L’obiettivo del percorso, inoltre, vede a fine anno un evento presso il Comune presso la sala stampa. Il confrontarsi con le istituzioni è un segno tangibile che scuola ed istruzioni politiche sono in perfetta sinergia.

Dunque, si concretizza un percorso di maturità interdisciplinare, un occasione in cui i ragazzi sfoggiano le proprie competenze. Sono occasioni- decisamente faticose- che però portano dei frutti decisamente importanti per gli studenti. Inoltre, anche noi docenti cresciamo attraverso questi progetti, in cui ci mettiamo costantemente in gioco. L’anno scolastico più adeguato è il quarto anno, un arco temporale in cui lo studente è pronto per poter affrontare il progetto con una maturità sufficiente e funzionale. 

Ma il progetto, conclude la Professoressa Sciuto, non termina qui, dato che può essere analizzato continuamente tramite Asoc Talk. Si tratta di un evento online che viene rivolto ai team che si sono distinti durante il percorso annuale. Il tema di quest’anno è l’Intelligenza Artificiale applicata alle risorse ambientali, mettendo alla prova i dati selezionati dai ragazzi più talentosi e brillanti!

Giorgia Fichera 

Print Friendly, PDF & Email