Azione Cattolica / Alla Festa di primavera i giovani della diocesi acese riflettono sulla comunicazione

0
221
festa di primavera

Il 12 maggio, Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali, si è tenuta presso il centro sociale di Linguaglossa la consueta Festa di primavera. Ad organizzarla il settore giovani dell’Azione Cattolica della diocesi di Acireale.
Circa 60 ragazzi, giovani e giovanissimi hanno partecipato alla giornata chiamata “Replay”. Incontro volto al ricordo dell’importanza della comunicazione che ogni giorno, in maniera anche inconsapevole, caratterizza il nostro vivere quotidiano, le nostre scelte e pensieri.

Proprio l’occasione dell’anniversario dei 100 anni dall’avvento della radio e dei 70 dalla nascita della televisione, ci ha fornito l’opportunità di approfondire la tematica della comunicazione.
La prima parte della giornata si è svolta con l’esecuzione di mini laboratori esperienziali che hanno fatto ripercorrere ai ragazzi la storia della tv attraverso i canali più famosi del palinsesto italiano. Toccando temi come la cultura, il giornalismo, lo spettacolo e lo sport.
I giovani e i giovanissimi hanno poi creato una linea del tempo in cui hanno collocato i più importanti avvenimenti che hanno toccato la storia della tv italiana.Azione cattolica, Replay

Si riflette sull’importanza della comunicazione

Conclusi i laboratori, i ragazzi hanno avuto modo di ascoltare l’intervento della presidente diocesana Concetta Vecchio sul tema della giornata  “Intelligenza artificiale e sapienza del cuore: per una comunicazione pienamente umana”.
La presidente ha sottolineato come l’intelligenza artificiale sia certamente molto più capace ed efficiente degli umani, ma è “apatica”, senza passione, senza libertà. Perciò diventa necessario seguire la via del cuore”. Quella che consente agli umani di guardare la realtà con gli occhi di Dio, esercitando quella sapienza del cuore che solo l’umano ha ricevuto in dono.

Dopo la celebrazione eucaristica, presieduta dall’assistente diocesano per il settore giovani don Sebastiano Guarrera , il pranzo. Poi la giornata è proseguita raggiungendo, attraverso una bella camminata in mezzo alla natura, “La Vedetta” di Linguaglossa. Questo punto particolarmente panoramico del territorio ha agevolato il secondo momento di riflessione organizzato dall’èquipe giovani diocesana. Il gruppo si è soffermato sull’articolo 21 della nostra Costituzione italiana. “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”.Linguaglossa, incontro sulla comunicazione

Insieme abbiamo riflettuto sul tema della libertà di espressione, su quanto sia fondamentale tutelare questo diritto. Su come la censura possa insinuarsi  all’interno dei mezzi di comunicazione  fuorviando o non informando in maniera adeguata, influenzando così le nostre scelte ed i pensieri.

Il compito dell’Azione Cattolica è anche quello di formare le nuove generazioni all’impegno civile. Attenzionando e dando degli strumenti adeguati affinché i ragazzi possano costruire la propria identità e il proprio pensiero. Riconoscendosi cittadini attivi e co-responsabili nella propria vita quotidiana.

Equipe Giovani Azione Cattolica diocesana

 

 

Print Friendly, PDF & Email