Caritas / Ristrutturati i locali dell’Oratorio di Pennisi con i fondi dell’8xmille

Martedì 26 ottobre 2021, alle ore 17 saranno inaugurati i locali dell’Oratorio “Sant’Emidio” della frazione di Pennisi (Via Torretta, Acireale).
A causa del sisma di Santo Stefano del 2018, infatti,  è una delle zone che ha riportato maggiori danni alle strutture pubbliche e private. Sarà presente alla cerimonia mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale.

La Caritas italianainforma una nota della Curiacon il finanziamento  dell’ 8xmille della Conferenza Episcopale Italiana pari a 250.000 euro, supportando il progetto “Ricostruiamo le Comunità”, ha restituito i locali ristrutturati, resi inagibili dal sisma, alle comunità di Pennisi e Fiandaca, al fine di destinarli allo svolgimento delle attività ecclesiali e pastorali. L’ Oratorio di Pennisi, Opera Segno post sisma, è manifestazione di aggregazione sociale e formativa della comunità ed esprime prossimità e vicinanza nei confronti della popolazione colpita dal sisma.

salone oratorio Pennisi
Salone per le attività della parrocchia

Oratorio ristrutturato per evitare la disgregazione sociale

Il vescovo Raspanti così si esprime: “Abbiamo fornito un rinnovato luogo alla comunità perché possa ritornare a vivere la normalità e la quotidianità della liturgia, della catechesi e della carità. Fornendo un punto di riferimento comune, vogliamo evitare la disgregazione sociale. Questa struttura è un luogo in cui ci si potrà ritrovare nuovamente insieme, ristabilendo le occasioni d’incontro tra la gente. E con la possibilità di svolgere degnamente funzioni religiose, attività pastorali e sociali”.

Il parroco don Fernandes Samson Socorro sottolinea: “Il paese fatica a ritrovare la sua anima, tanta gente ancora è senza casa e senza il lavoro. Quest’opera rappresenta pertanto una risposta ai momenti di difficoltà. Facciamo in modo di non fermarci e a pensare alla completa ricostruzione delle zone colpite dal sisma”.

oratorio pennisi,campetto
Il campetto dell’Oratorio

I locali sono stati ricostruiti tenendo dunque presente la multifunzionalità del loro utilizzo e danno quindi la possibilità di svolgere le seguenti attività distinte:

  1. Di Culto: (salone) celebrazioni eucaristiche, celebrazioni dei sacramenti e preghiera comunitaria
  2. Pastorali: (stanze/aule) catechesi (bambini, ragazzi, adulti) ed incontri gruppi parrocchiali.
  3. Caritative e Sociali: (stanze dedicate), centro di ascolto caritas parrocchiale, centro doposcuola, aiuto minori, centro incontro anziani e banco alimentare.
  4. Ricreative: (saloncino, spazi esterni, campetto polivalente esterno), gruppo teatro parrocchiale, oratorio, grest e gruppi sportivi parrocchiali (calcio, pallavolo, ecc.)

Gli interventi nell’edificio, che occupa una superficie di 254 mq, su un lotto di pertinenza di 1093 mq, sono tesi, quindi, al recupero delle ottimali condizioni di funzionalità delle strutture esistenti, incrementandone al contempo le prestazioni sismiche.

Print Friendly, PDF & Email