Carnevale di Acireale – 2 / Il presidente della Fondazione Orazio Fazzio: “Sarà un’edizione di qualità”

Dal 17 febbraio al 5 marzo 2019, appuntamento con il Carnevale di Acireale con un programma ricco di novità. Orazio Fazzio, presidente della “Fondazione del Carnevale” che organizza la manifestazione,  ce ne parla in una lunga intervista.

Qual è il clima che si respira tra i membri della fondazione da lei presieduta?
Siamo consapevoli che abbiamo prodotto un lavoro importante, perché importante è la manifestazione che stiamo realizzando. Abbiamo tolto tempo alle nostre famiglie, al nostro tempo liberi, siamo convinti che sarà un vero successo.

Questa edizione si presenta ricca di novità. Ce ne vuole parlare?

A fronte di un ticket di 5 euro, stiamo dando un’ offerta eccezionale, ogni parata inizierà già fin dal mattino con i carri allegorico-grotteschi in esposizione lungo il circuito e animazione sempre diversa nel corso dei vari appuntamenti che faranno da cornice ai 9 carri in concorso.  Gli spettacoli serali saranno con artisti di fama come Renzo Arbore, Jerry Calà, Cristiano Malgioglio, Bianca Atzei. Tanta musica e spettacolo insieme ad altre iniziative come il XXIII concorso carri in miniatura, il 24 febbraio “Correndo per Aci” trofeo del Carnevale di corsa su strada, ed ancora “Carnival’s got talent” esibizione di giovani artisti il 4 marzo al teatro Turi Ferro, il 1° marzo il tradizionale concorso dei bambini in maschera.

Come e dove si acquista il ticket d’ingresso?

La vendita è online su Ticket box office e Viva ticket a livello nazionale. Presso i locali della Fondazione del Carnevale in via Ruggero Settimo vi è la prevendita come è anche possibile l’acquisto in alcuni negozi della città. In molti comuni limitrofi ci sono dei punti vendita e poi lungo il circuito vicino ai varchi d’ingresso ci saranno nove botteghini per l’acquisto diretto prima dell’ingresso. I residenti invece entreranno gratuitamente da un varco loro riservato, insieme a coloro che hanno un abbonamento. Si potrà entrare ed uscire liberamente dal circuito tramite un braccialetto che verrà consegnato al titolare del ticket e che se manomesso ovviamente non consentirà più l’accesso.

In questa grande manifestazione sarà necessario avere personale che verrà occupato nell’accoglienza ai varchi d’ingresso.

Si, ci saranno nove varchi d’ingresso lungo tutto il perimetro del circuito e ci sarà il personale di una ditta specializzata in questo tipo di spettacoli, 120 persone che accoglieranno i visitatori.

Come presidente della Fondazione ha già qualche dato sulla presenza di turisti al Carnevale?

I dati stanno arrivando, molte richieste di gruppi di visitatori come ci dicono Federalberghi e i vari tour operator.

I maestri carristi sono favorevoli a queste novità dell’edizione 2019?

Insieme a loro ci siamo prodigati per le importanti novità, e poi è giusto dire la grande qualità delle opere. 9 carri preceduti ciascuno da un gruppo in maschera e 2 fuori concorso, uno di RDS, nostro media partner dove sfilerà il 17 febbraio la regina del Carnevale che quest’anno è Rossella Brescia e poi un carro costruito per i portatori di handicap, per poterli rendere protagonisti e provare l’emozione di salire su un carro.

La RAI seguirà il nostro Carnevale?

La RAI farà un servizio sulle tecnologie più moderne nella costruzione dei carri allegorico-grotteschi, saranno  due puntate, uno special dedicato al Carnevale e poi un collegamento in diretta in una delle trasmissioni di punta per l’intrattenimento su RAI 1.

Gabriella Puleo

Print Friendly, PDF & Email