Catania calcio femminile / I 5 goal della Roma XIV, un punteggio troppo pesante per le ragazzine di Peppe Scuto

Fosse finita dopo 45 minuti, il Catania calcio femminile avrebbe certamente potuto gridare all’impresa. Si perché all’intervallo della partita tra Roma XIV e Catania le due squadre erano ferme sullo 0 a 0. Le gare, però, durano 90 minuti e il 5 a 0 finale è forse un punteggio troppo pesante per le ragazze, anzi le ragazzine allenate da Peppe Scuto, che per metà gara hanno giocato alla pari contro le più quotate avversarie.
E’ giusto e doveroso sottolineare – si legge in un comunicato della squadra – che in maglia rossazzurra hanno giocato davvero tante ragazzine, se è vero che solo in due, tra le undici titolari, erano maggiorenni. Precisazione indispensabile per comprendere un risultato così pesante, maturato solo nei secondi 45 minuti: una questione per lo più mentale perché le ‘piccoline’ di casa Catania non sono ancora pronte per gestire mentalmente gare di così alto spessore.
L’uno-due iniziale è stato un colpo troppo pesante da mandare giù e tutto quello che è successo dopo è la naturale conseguenza dell’inesperienza di questo gruppo che, però, si sta facendo le ossa per brillare nelle prossime stagioni. Certo è che qualcosa è mancato, soprattutto per quanto riguarda il reparto offensivo rimasto a bocca asciutta e, al momento, l’evidente punto debole del Catania.
Non rimane, a questo punto, che archiviare questa pesante sconfitta e lavorare in vista del ritorno in campo a Torre del Grifo nella partita contro il Lecce.

 

Print Friendly, PDF & Email