Cinema / Dopo il successo di “8 euro”, Tony Morgan avvia a Taormina e Castelmola le riprese del corto “Solo”

 

Dopo il grande successo riscosso dal pluripremiato “8 euro”, cortometraggio che narra la storia di un pensionato costretto a vivere con tale misera somma al giorno, l’eclettico Tony Morgan, attore, regista ed autore dalle origini siciliane ma di fama nazionale, ci riprova con un’altra storia dai toni chiaroscuri, dove vicende e drammi personali, veri protagonisti del racconto, si intersecano con sentimenti molto importanti come l’amicizia e la

Da sin. Leonardo Sorbello, Tony Morgan e Paolo Conti
Da sin. Leonardo Sorbello, Tony Morgan e Paolo Conti

riconoscenza. Infatti, se è vero che “ gli amici si riconoscono nel momento del bisogno”, può anche capitare, come al protagonista della nuova storia, Marco, che – viceversa – gli amici gli voltino le spalle, immemori ed ingrati, lasciandolo… solo.

“ SOLO – Il coraggio di non farlo” – informa una nota stampa – è infatti il titolo, semplice ma efficace, del nuovo cortometraggio (prodotto da M.S FILM produzione indipendente no-profit), le cui riprese – sotto la sapiente regia di Paolo Conti- sono da poco iniziate nelle suggestive location di Taormina, Isola Bella e Castelmola, fornendo, peraltro, l’ occasione per ammirare questo famoso scorcio della nostra terra.

– Tony, come ti è venuta l’idea di questo film?
A me e al direttore di produzione Leonardo Sorbello l’idea è venuta vedendo quello che accade ogni giorno, ascoltando ciò che la televisione e la stampa ci raccontano quotidianamente…
“Solo” è un film sull’amicizia tradita e sui valori ritrovati, di grande attualità ma soprattutto di grande speranza
”.

correttaTony Leo e cameraman (512 x 307) – Come sono stati scelti l’ambientazione ed il cast?
Abbiamo scelto Taormina, Isola Bella e Castelmola, per creare una maggior contrapposizione tra il dramma del personaggio e la bellezza dei luoghi. Gli attori sono giovani e meno giovani, provengono da varie esperienze teatrali e cinematografiche, per questo durante il casting abbiamo cercato di scegliere le persone più adatte a ricoprire i vari ruoli”.

– Come pensi verrà accolto questo tuo nuovo lavoro?
C’è una grande attesa da parte della critica e della stampa ma soprattutto del pubblico. Dopo il grande successo ottenuto da “8 euro”, ancora una volta affronto una tematica sociale, diciamo molto attuale, che tocca la sensibilità di tutti, quindi penso susciterà grande interesse e coinvolgimento”.

Print Friendly, PDF & Email