Coriandolata / Da oggi nella Cattedrale di Acireale una composizione in sabbia vulcanica dedicata al Corpus Domini

L’associazione culturale Coriandolata® di Acireale, torna protagonista nella sua città con un’opera allestita all’interno della Basilica Cattedrale Maria Santissima Annunziata e dedicata al Corpus Domini.
L’opera – spiega una nota dell’associazione – si potrà visitare da oggi, sabato 13 giugno e per tutta l’estate.
“Ama ed egli si avvicinerà; ama ed egli abiterà in te”. Una frase tratta dai Sermoni di Sant’Agostino, considerato la figura più importante dell’antica Chiesa occidentale, che lasciò un patrimonio letterario ricco di testi filosofici, mistici e teologici, questi dopo la sua conversione al Cristianesimo, dedicando così gli ultimi anni della sua vita a Dio e allo studio delle Scritture.

Il disegno del tappeto che i posatori creeranno in Cattedrale

Nella frase, Sant’Agostino mette in evidenza il tema dell’amore che il cristiano non deve cercare nelle cose materiali, ma dentro di sé, scovando quelli che sono i talenti da mettere al servizio degli altri per aiutarli, quali beni interiori, così da poter restare in comunione con Dio.
E’ di amore, di servizio al prossimo, ma anche di ringraziamento per
quanto affrontato in
questi ultimi mesi, dovuto alla pandemia da Covid-19, che i ragazzi dell’associazione culturale Coriandolata® di Acireale, hanno deciso di allestire un’opera all’interno della Basilica Cattedrale, in occasione dei festeggiamenti di Sant’Antonio di Padova, considerato il sacerdote e dottore della Chiesa e del Corpus Domini.

A partire dalle 8.30 di oggi, i posatori all’interno della Basilica, nella parte dell’Absidiola, dove è ubicata la Cappella del Santissimo Sacramento, dedicato al Sacro Cuore di Gesù, lavoreranno sulla realizzazione di un tappeto ( 3m x 3m ), che pone al centro il monogramma “Chi Rho” ( PX), ovvero l’abbreviazione del nome di Cristo in greco, attorno al quale, saranno raffigurate delle figure umane, in maniera stilizzata, che uniscono le loro mani in preghiera, come raggi del sole che creano un mondo cosmico. Un’immagine che rappresenta come Gesù abiti nel “mondo interiore” di ogni cristiano.
Nella realizzazione dell’opera, i posatori utilizzeranno la tecnica che contraddistingue l’associazione culturale Coriandolata®: uno sfondo in sabbia vulcanica sul quale spiccano i coriandoli monocromatici che punteranno sul bianco, azzurro, giallo, arancione, verde e poi il rosso, come quello utilizzato per il Chi Rho e il rosso del cuore posto in alto a destra, con un fiocco nero, per ricordare tutte le vittime della pandemia, che ha lasciato un ricordo indelebile.
Un ricordo che si lega ai “Tempi” e su questo aspetto si richiama un’altra frase che Sant’Agostino inserì nel suo scritto Discorsi, usata come filo conduttore per quanto sarà celebrato domenica 14 Giugno, Solennità del Corpus Domini: “Noi siamo i tempi”.
Un gesto, quello da parte dei posatori dell’associazione culturale Coriandolata® di mettersi al servizio in segno di ringraziamento, accolto e apprezzato da don Mario Fresta, arciprete-parroco della Basilica Cattedrale, sposando in pieno la lodevole iniziativa da parte dei componenti dell’ associazione culturale Coriandolata® e del suo presidente Dario Liotta.

L’opera infatti rimarrà in esposizione ai piedi della Cappella del Santissimo Sacramento, realizzato da Giuseppe Sciuti e risalente al 1902, per l’intera estate, dando la possibilità a quanti vorranno ammirare le bellezze che offre la città di Acireale, rimettendo in moto pian piano il turismo e facendo conoscere i figli di questa città, che grazie alla passione e alla maestria, riescono a realizzare delle vere e proprie opere d’arte, come lo sono i posatori dell’associazione culturale Coriandolata®.
mail: comunicazione@coriandolata.it
Tel.: 347/9164560
WEB:        www.coriandolata.it
YOUTUBE:    www.youtube.com/channel/UCc8qZPCx863IkIzcsAOMHDA
FB:         https://it-it.facebook.com/coriandolata/
INSTAGRAM:  https://www.instagram.com/coriandolata.acireale/

Print Friendly, PDF & Email