Diocesi / Il vescovo Mons. Raspanti nominato dal Papa membro del Pontificio Consiglio della Cultura

La Diocesi di Acireale comunica che il Santo Padre Francesco ha nominato per cinque anni  Mons. Antonino Raspanti, Vescovo di Acireale, Membro del Pontificio Consiglio della Cultura.

Il Pontificio Consiglio della Cultura affonda le sue radici nel Concilio Vaticano II, e rappresenta una finestra aperta sul vasto, molteplice, inquieto e ricchissimo mondo della cultura contemporanea.

Esso è il Dicastero della Curia Romana che coadiuva il Sommo Pontefice, in ciò che concerne l’incontro tra il Vangelo e le culture e le relazioni della Chiesa e della Santa Sede con i mondi culturali. L’obiettivo è quello di riaprire un dialogo sincero, affinché i rappresentanti della scienza, della letteratura e dell’arte si sentano riconosciuti dalla Chiesa come cercatori autentici del vero, del buono e del bello.

I membri sono rilevanti personalità della Chiesa e del mondo della Cultura, nominati tra Cardinali, Vescovi, Ecclesiastici e Laici. Ad essi compete aiutare il Presidente a identificare le principali sfide culturali della Chiesa, e a stabilire le grandi linee di lavoro del Dicastero. I membri si riuniscono normalmente ogni due anni nell’Assemblea Plenaria. In determinati casi, possono anche intervenire a nome del Dicastero in riunioni internazionali.
Al nostro Vescovo, mentre manifestiamo le congratulazioni per il prestigioso incarico, auguriamo un fecondo ministero a servizio della Chiesa universale.  www.diocesiacireale.it