Emergenza coronavirus / L’AISM di Catania continua a garantire assistenza ai malati di sclerosi multipla

Riceviamo una nota informativa dell’ Associazione italiana sclerosi multipla che riportiamo integralmente.
“La sede della Sezione AISM di Catania, via Fabio Filzi 7 anche durante l’emergenza del Covid-19 continua ad essere attiva e a garantire supporto diretto a tutte le persone coinvolte nella sclerosi multipla del territorio, mediante attività di supporto psicologico a distanza, sportello di supporto legale, Allena la mente e incontri online con i neurologi che rispondono ai dubbi delle persone con sclerosi multipla. È già attivo anche un appuntamento settimale online con l’Attività fisica adattata (Afa).
“Chiamaci (3475808400, 3452367180, 3471616419), scrivici una mail (aismcatania@aism.it) o contattaci attraverso Facebook (AISM – Associazione Italiana Sclerosi multipla Catania) o Instagram (aism_catania), insieme siamo più forti – afferma Alessandra Laiacona, presidente della sezione – abbiamo attivato anche l’Sms solidale 45512 a sostegno di tutte le persone con Sm”.
Stiamo vivendo un’emergenza senza precedenti, che ha cambiato improvvisamente le priorità di tutti noi. Le persone con sclerosi multipla sono colpite due volte dalla crisi sanitaria e sociale scatenata dal coronavirus perché a causa della fragilità del sistema immunitario, devono adottare ancora più cautele e perché nella fase di emergenza vengono meno le risposte di cura, di assistenza, di supporto.
“Questa condizione improvvisa sta mettendo a rischio l’intero sistema – ha affermato il presidente della Sezione di Catania Laiacona – Rischia di minare il diritto alla salute e alla cura delle persone con sclerosi multipla. Ad esempio, il centro clinico del Garibaldi-  centro, struttura ospedaliera diventata centro Covid, non ha potuto espletare le proprie funzioni per dieci giorni.  Dopodichè ha deciso di trasferire la propria attività al Garibaldi Nesima (piano 1, stanza MN)”.
“Ringraziamo le associazioni di categoria presenti sul territorio, come Croce Rossa italiana e Misericordia – ha aggiunto Laiacona – che insieme ai nostri volontari ci permettono di garantire le attività di supporto per pronto spesa e ritiro farmaco, grazie anche alla nuova flessibilità nella dispensazione dei farmaci adottata dai centri clinici che si stanno adattando alla nuova condizione e in alcuni casi recapitano i farmaci anche a domicilio”.
Inoltre, anche Catania è al centro dell’indagine AISM necessaria a comprendere come il coronavirus stia condizionando la vita e le cure delle persone con SM, compilabile all’indirizzo www.aism.it/indaginecovid19. L’indagine, che verrà sviluppata anche nel nostro territorio, e che fa seguito alle azioni di contatto già realizzate dalla Sezione verso le persone con Sclerosi multipla e i loro familiari, vuole rappresentare una finestra aperta sulla realtà, da cui partire per sviluppare ulteriormente le nostre risposte ed alimentare le iniziative di tutela e advocacy che con grande efficacia e velocità stiamo realizzando a livello nazionale, come quelle in tema di lavoro e maggiori tutele per le persone con gravi patologie, immunodepressione, disabilità.
Sul sito dell’Associazione è disponibile uno speciale contenente le principali informazioni, notizie e approfondimenti di interesse per le persone con sclerosi multipla e caregiver, raggiungibile all’indirizzo www.aism.it/coronavirus

Print Friendly, PDF & Email