I “Ricordi” di Saro Leonardi e la “difesa” dei suoi concittadini in una pubblicazione della “Galatea Editrice”

“Ricordi” di Saro Leonardi interessa i lettori per lo specifico oggetto della scrittura, imperniata sui rapporti dell’autore, pubblico amministratore nella città nativa di Acireale, con i concittadini, difesi nei loro diritti. E’ uno spaccato anche dei costumi dell’Italia Meridionale, di una singolare mentalità, leit-motiv di chi gestisce il potere in chiave personale, rifiutando quanto non rientra in tale ottica. In lui, un avversario. Emblematica, la travagliata storia della bandiera, donata nel 1849 da Catania ad Acireale, scoperta, per merito dello studioso Gaetano Gravagno, nell’archivio di Stato di Napoli; il prof. Cristoforo Cosentini sostiene il diritto di Acireale alla restituzione, recandosi con  il Sindaco Leonardi a Napoli. Il vessillo, oggi fa bella mostra nell’Accademia Zelantea. La tentata secessione di Guardia è superata con l’aiuto del notaio De ricordiRubertis e del signor Ricca.
Leonardi è sindaco di Acireale dal 1970 al 1983, ovvero nei felici tempi di florida economia sia per il commercio di agrumi, specie limoni, con i Paesi europei, sia per l’attività delle Terme e della Società delle acque minerali di Pozzillo. In concomitanza, avviene l’apertura dei nuovi stabilimenti di Santa Caterina, e la sua nomina da parte della Regione Siciliana, dal 1983 al 1993, a presidente delle Terme.
Significativi episodi  riguardano il comportamento del nostro concittadino nei riguardi del mandato, un “servizio”. La sua intraprendenza gli fa superare ostacoli che avrebbero prostrato la città: utilizzo della legge-ponte o Mancini sull’urbanistica; ridimensione dell’ingiusta tassa di famiglia affibbiata a famiglie, non in sintonia con il potere; annullamento della pretesa di gestione dell’acqua potabile di Acireale da parte dell’Ente Acquedotti Siciliani; vicenda di chiusura del collegio Pennisi. Chiarezza e adeguate modifiche sono l’obiettivo che stimola il Leonardi, bravo amministratore. 
 (Saro Leonardi, Ricordi, Galatea Editrice, aprile 2013) 

                                                                                                           AnnaBella                                                                                  

 

Print Friendly, PDF & Email