Interviste / I Karbonica, rock band siciliana dagli spettacoli “live” ai successi sul web

 

La storia del gruppo. I Karbonica sono una band siciliana, nata ad Acireale nel 2009. Il progetto nasce con il chiaro obiettivo di mettere nero su bianco, tutte le idee e le esperienze musicali accumulate nel corso degli anni dai suoi componenti. Si inizia da subito a lavorare su alcuni brani scritti da Riccardo Trovato, voce della band e in poco tempo arrivano i primi concerti pubblici. Nel 2012 viene pubblicato “Live in Studio” distribuito sia su supporto fisico, che in digitale dall’etichetta siciliana Giudi Music. Segue un percorso fatto principalmente di live e partecipazione ad eventi e contest musicali, tra essi possono essere menzionati la vittoria del Lavica Rock nel 2012, le finali del Lennon Festival nel 2012 e nel 2015, la vittoria della finale regionale di Rock Targato Italia nel 2014 e la finale nazionale tenutasi a Milano nello stesso anno, in cui la band siciliana si aggiudica il Premio Nazionale del web. Tra il 2014 e il 2016 la band si esibisce circa 200 volte e proprio il 7 novembre 2016 viene pubblicato il secondo lavoro dal titolo “Quei Colori” interamente autoprodotto. Sempre nel 2016 i Karbonica vengono scelti dai Litfiba, quale unica band siciliana chiamata a registrare la compilation celebrativa del trentennale di “17 Re”, distribuita sul sito ufficiale della storica rock band toscana. I Karbonica vengono menzionati su diverse riviste nazionali quali Marie Claire, La Repubblica Spettacolo e Classic Rock Italia e Raro più. Il singolo L’inganno dopo tre mesi dalla sua pubblicazione si piazza al 31° posto della classifica nazionale di gradimento radiofonico redatta dal MEI di Faenza. I componenti la band sono cinque: Riccardo Trovato (voce), Orazio Basile (chitarra), Marco Miceli (chitarra), Giuseppe Puglisi (basso) e Herry Found (batteria).

Genere musicale. “A detta delle riviste di settore i Karbonica – ci dice Riccardo Trovato – suonano rock con influenze americane, non sempre tuttavia i pareri sono stati concordi. Ci piace pensare alla nostra musica come a musica italiana con influenze rock, in quanti i testi sono interamente scritti in lingua italiana”.

I “live” e il rapporto diretto col pubblico. “Siamo una realtà musicale cresciuta molto con i live, tanto che il nostro primo lavoro “Live in studio” è stato registrato in presa diretta. Grazie ai live abbiamo potuto autofinanziare la pubblicazione di “Quei Colori” cosa che ci ha reso indipendenti in ogni scelta di produzione artistica. Il pubblico è stato sempre una guida e il motivo per cui ancora oggi siamo qui a fare la nostra musica, in uno scenario (specie in Sicilia) molto piatto e che vede quale unico possibile tipo di spettacolo musicale da club/pub, quello delle tribute band. Suonare in pubblico da un senso a ciò che registriamo in studio e ci fornisce tantissimi spunti necessari ad evolverci”.

Prossimi progetti. “La band è già alle prese con la registrazione di alcuni provini, o meglio per i non addetti ai lavori, di “brutte copie” dei brani che saranno contenuti nel prossimo lavoro. Si sta contestualmente rimodulando l’attività live in vista di prossime uscite fuori dal territorio siciliano, cosa che purtroppo sta richiedendo sforzi ingenti dati gli elevati costi di trasferta che gli organizzatori di eventi devono sostenere per ospitare una band siciliana”.

I Karbonica sono presenti sui social con @karbonica, su Facebook e sul canale ufficiale di Youtube “Karbonica Official”.

Guido Leonardi

Print Friendly, PDF & Email