Taormina / Taobuk, festival letterario, dal 21 al 25 giugno. Filo conduttore “il desiderio”

“Il desiderio” è il filo conduttore della variegata e vastissima serie di eventi che costituiscono il Taobuk 2019, festival letterario internazionale, giunto alla IX edizione, ideato e realizzato da Antonella Ferrara. Il festival si svolgerà da venerdì 21 a martedì 25 giugno, con la tradizionale serata di gala, presentata dal giornalista Alessio Zucchini, sabato 22 alle ore 21,30 nella splendida e inimitabile cornice offerta del teatro greco di Taormina.

Ian Mc Ewan

In questa occasione verranno conferiti, i Taobuk Aword, a ospiti di grandissimo spessore e di fama mondiale. Primi fra tutti lo scrittore britannico Ian McEwan, autore di numerosi best seller da cui sono stati tratti anche svariati film, e la scrittrice statunitense Jhumpa Lahiri, vincitrice del Pulitzer Prize for Fiction nel 2000; entrambi riceveranno il Taobuk Aword per Leterary Excellence. Saranno premiati anche cantanti, attori e personaggi dello spettacolo come Simone Crisicchi e Nina Zilli, che si esibiranno la stessa sera, Nancy Brilli e Massimo Ghini.

Anche quest’anno non mancheranno di essere celebrati alcuni anniversari indimenticabili per la storia della letteratura: basti pensare ai 30 anni trascorsi dalla scomparsa di Leonardo Sciascia. Se la letteratura è cuore pulsante del festival, non bisogna però dimenticare di menzionare che, parallelamente alla serie di conferenze, tavole rotonde ed eventi che animano la sezione letteraria, si svolgono anche mostre, pièce di danza e retrospettive cinematografiche.

Antonella Ferrara

Per non parlare del programma dedicato all’enogastronomia, Fud Hub, che vedrà la partecipazione di grandi nomi della cucina, con la possibilità, non solo di sentirli parlare, ma anche di poter degustare le loro raffinate creazioni culinarie. Tornando alla letteratura, note di merito vanno fatte alla lodevole iniziativa di avvicinare i bambini alla lettura e alla scrittura: Tokids è un programma di incontri per bambini (suddivisi per fasce d’età) con appositi momenti dedicati anche a laboratori creativi: dopo tutto, chi, più dei bambini, può credere nei desideri?
E ancora segnaliamo la collaborazione con la celebre Scuola Holden: durante quest’edizione si andranno a sviscerare i due desideri che tengono viva la letteratura, le due facce di una stessa medaglia: il desiderio dello scrittore, di scrivere e il desiderio del lettore, di girare pagina.
Lo spazio per la fiera del libro, quest’anno, sarà riservato alle case editrici dal 21 al 23 giugno all’interno del Palazzo dei Congressi.

Annamaria Distefano

Tweet 20