Merì / Arte senza tempo nel piccolo comune siciliano

TIMELESS IMMORTAL ART– Arte senza tempo nel piccolo comune siciliano di Merì. Il dono dell’immortalità a 60 artisti provenienti da tutto il mondo. Il progetto rivoluzionario di un minuscolo comune del messinese che vuol rendere immortali 60 artisti di diversa nazionalità, offrendosi come museo eterno a cielo aperto.

Merì: arte senza tempo dalla Sicilia alla Cina

 L’iniziativa nasce dal comune di Merì, in Provincia di Messina, uno dei comuni più piccoli e meno conosciuti della Sicilia. Una cittadina le cui origini sono assai remote ed il cui antico nome latino “Mirii” deriva dal pluralia tantum di Mirus-a-um che vuol dire “meraviglioso, stupendo, straordinario”. Tale diventerà davvero la piccola cittadina, dopo l’attuazione di questo innovativo progetto artistico che si traduce in una vera e propria rigenerazione urbana attraverso l’arte. A Merì – come riportato in una nota stampa – si sta lavorando per far partire il progetto i primi di marzo. Mentre in non meno di cinque città della Cina, e con lo stesso team di artisti, dovrebbe realizzarsi a primavera inoltrata o agli inizi dell’estate. Così sarà anche per altre città della Sicilia, del nord Italia e in diverse altre città del mondo.

 Il progetto: le mattonelle in terracotta

 I 60 artisti doneranno le loro opere realizzate su mattonelle in terracotta, precisamente in cotto siciliano di La Fauci, che verranno apposte nelle strade e negli spiazzi della città. Creeranno così un percorso culturale, una mostra senza tempo. Il nome e l’opera dell’artista verranno così conservati, preservati ed esposti per sempre.

Merì arte senza tempo
Merì, una veduta della cittadina del messinese

Non ci saranno più targhe sui muri ad indicare le vie e le piazze – specifica il comunicato stampa –ma le opere degli artisti. Ognuno di essi diventerà testimonial di una precisa via o piazza. Il suo nome ricorderà per sempre quella strada o quello slargo e l’autore diventerà così immortale. Il piccolo comune si trasformerà in un museo eterno a cielo aperto. La posa della prima opera sarà accompagnata dal canto di un Ave Maria del soprano Ekaterina Adamova.

 Merì: arte senza tempo, i promotori e gli organizzatori

 Quello di rilanciare Merì come “capitale dell’arte” era il sogno del sindaco di Merì Filippo Bonansinga e dell’assessore alla cultura Carmelo Arcoraci, supportati dal Patrocinio della Regione Siciliana – Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana.  Adesso, grazie anche al contributo artistico del pittore Lorenzo Chinnici e del figlio Francesco Chinnici, sta per diventare realtà. Sino-Italy Ningbo Ecological Park, insieme a Sino-Italy Tus-Investment (Zhejiang) Co.Ltd., Huangshan City, TsungDao Lee Center of Sciences and Arts of the University of Chinese Academy of Sciences sono tra il primo gruppo di organizzazioni che hanno forti interessi per ospitare questo progetto. Determinante l’intermediazione di Emma XingYi Wang, presidente della G&Y Cultural Exchange Association di Shanghai e Firenze.

Collaborazioni con il progetto

La manifestazione enogastronomica Che bolle (Lago Maggiore, Lago di Como e di Garda) per i prossimi vernissage internazionali Enoculturali, presenterà questo progetto in collaborazione con il Mondo in un Bicchiere, emblema dell’anima dei vini Siciliani. La GEИTILE Exclusive Jewelry Dubai per l’occasione sta realizzando delle mattonelle con incastonate con delle vere pietre lunari e di marte, appunto simbolo di immortalità, da donare ai Paesi ospitanti il progetto. La fashion art designer Gisella Scibona dedicherà una linea di 60 abiti personalizzati, rifacendosi alle singole opere degli artisti.

Cristiana Zingarino

Print Friendly, PDF & Email