Rai Vaticano / Torna “Viaggio nella Chiesa di Francesco” il 31 maggio su Rai1

“La gente è preoccupata per il pane quotidiano. Per il lavoro che non c’è, per la scuola che non riprende. C’è bisogno di pane e grazia”. È l’appello del cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, all’indomani della riapertura delle celebrazioni religiose, nell’intervista a “Viaggio nella Chiesa di Francesco”, il programma di Massimo Milone e Nicola Vicenti, in onda domenica 31 maggio alle 0.25 su Rai 1.

Il card. Gualtiero Bassetti

Io non voglio dire – sono ancora parole del Cardinale – che la grazia è della Chiesa e il pane è dello Stato. Ma questo è il momento di una grande sinergia, dove da parte della società civile, delle Istituzioni, della
Chiesa e dei Vescovi italiani, c’è la stessa attenzione nei confronti della persona. E la persona è pane e grazia.”
Il programma – come si legge in una nota di Rai Vaticano – (in replica su Rai Storia sabato 6 giugno alle 11.30 e per l’estero su Rai Italia) propone tra l’altro un viaggio nella realtà ecclesiale di Bologna, guidata dal cardinale Matteo Zuppi. “Questa lezione di umiltà che il virus ci ha dato e che dovremmo, appunto, ricordare – dice a Rai Vaticano l’Arcivescovo di Bologna – è che il virus non ha avuto bisogno di “ponti” per superare i confini e le barriere e non ha fatto distinzione tra ricchi e poveri, potenti o emarginati. Il giorno che, speriamo presto, l’epidemia finirà, non potremo far finta di niente. Vivremo con consapevolezza della fragilità e dei limiti umani, impegnandoci maggiormente, per esempio, nella lotta all’isolamento di anziani e di persone più deboli.

La ricostruzione del ponte di Genova

Ed ancora, nella puntata, gli scenari di solidarietà con il lavoro della Caritas. 218 diocesi sparse sul territorio nazionale, una rete capillare che da mezzo secolo è vicina ai più deboli, ai più fragili a coloro che oggi, nei giorni di una
crisi senza precedenti, rischiano di pagare il prezzo più alto. Così ci dice Don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana: “Il tempo che stiamo vivendo deve essere vissuto come tempo favorevole, capire cosa il Signore ci sta chiedendo, Papa Francesco ci esorta perché nessuno possa rimanere indietro e quello che la Chiesa sarà domani sarà anche il risultato di ciò che oggi  siamo riusciti a essere”. E ci parla di futuro, dello scenario mondiale che ci vede tutti connessi, Aloysius John, Segretario Generale di Caritas Internationalis, “Il virus uccide, ma tante sono le vittime collaterali nel mondo. Per fame, abbandono, fragilità. Ora sono necessarie azioni coraggiose e rapide, dare risposte immediate, perché quando il futuro arriverà non si possa dire è troppo tardi”.
Intanto non si ferma la solidarietà anche grazie alla rete di associazioni giovanili, che propone le esperienze dei “Giovani per la pace” della Comunità di Sant’Egidio e della onlus “Sosteniamoci”. Obiettivo la tutela di anziani e famiglie. Dice Fernando Lozada Baldoceda, presidente di Missioni Movimento di Vita Cristiana: “i ragazzi mobilitandosi scoprono la loro unicità e il loro posto nell’avventura della vita”. E Stefano Orlando, responsabile nazionale dei “Giovani per la pace”: “abbiamo paura della debolezza ma spesso la debolezza si rivela essere una forza. È così per questi giovani”.
E ancora nella puntata simboli di rinascita. Come il ponte di Genova che torna a ricongiungere la città. La Cattedrale di Notre Dame ferita dalle fiamme un anno fa, che vede operai e tecnici ricostruire i dettagli perché l’essenza non è mai andata in cenere. La campana della Cattedrale è tornata a rintoccare. “La ricostruzione della Cattedrale è un piccolo segno di speranza” dice a Rai Vaticano mons. Patrick Chauvet, Rettore di Notre Dame. Il via vai di camion e operai è oggi un pellegrinaggio contemporaneo di devozione e ossequio. “L’incontro con Dio avviene ovuqnque. Ma qui – sottolinea pere Henry De Villefranche, Cappellano di Notre Dame – in questo luogo è eccezionale”. Ognuno di noi nella personalissima quarantena ha riscoperto l’essenziale che ci aiuterà probabilmente a ripartire, riprendere, rinascere.
“Viaggio nella Chiesa di Francesco” un programma di Massimo Milone e Nicola Vicenti. Con Elisabetta Castana, Paola Coali, Stefano Girotti, Martha Michelini, Costanza Miriano, le musiche originali di Giovanni Scapecchi, edizione Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari. Regia di Nicola Vicenti.

Print Friendly, PDF & Email