Santa Venerina / Insediato il consiglio comunale: Fabio Sorbello eletto presidente, Sandra Patanè vice, entrambi all’unanimità

Nel corso della prima seduta consiliare presieduta dal consigliere anziano Maria Assunta Vecchio, svoltasi lunedi sera nella sala consiliare “Maria Grazia Cutuli”, i dodici consiglieri eletti hanno prestato giuramento.

Il nuovo consiglio comunale

C0me si legge in un comunicato del Comune, la composizione del neo consiglio comunale scaturita dalle elezioni dello scorso 10 giugno prevede otto consiglieri di maggioranza eletti nella lista “#AvantiCosì” che sostiene il sindaco Salvatore Greco (Maria Assunta Vecchio, Alfio Di Paola, Valeria Rapisarda, Salvatore Contarino, Giuseppe Fresta, Fabio Sorbello, Alfina Marina e Giuseppe Grasso) e quattro consiglieri di minoranza eletti nella lista “Scelta libera per Santa Venerina” (Sandra Patanè, Orazio Liveri, Giovanni Russo e Salvatore Orazio Di Bartolo).
Svolte le operazioni di convalida dei consiglieri eletti si è passati all’elezione del presidente e del vice presidente del consiglio comunale. La trattazione dei due punti è stata preceduta dagli interventi di due consiglieri: Giuseppe Grasso della maggioranza  e Giovanni Russo della minoranza.

Fabio Sorbello e il sindaco Salvatore Greco

“Mi auguro che si possa lavorare in una forma nuova  – ha esordito il consigliere Giuseppe Grasso  – e a tal fine abbiamo voluto offrire la vice presidenza del consiglio ad un componente della minoranza”.
“Vorrei fare arrivare  come portavoce di ‘Scelta Libera per Santa Venerina’ – gli ha fatto eco Giovanni Russo dalle fila dell’opposizione  –  il messaggio che prende il via un periodo nuovo che possa portare ad un dibattito serio e costruttivo per il bene del paese. Accettiamo la proposta delle vice presidenza e condivideremo la proposta della presidenza del consiglio”.
Conclusa la votazione per la presidenza del consiglio il risultato che ne è venuto fuori è quello che ha visto eletto Fabio Sorbello della lista “#AvantiCosì” che  ha ottenuto i dodici voti a favore dell’intero civico consesso.
Stesso numero di voti anche per l’elezione del vice presidente del consiglio che ha incoronato alla carica la consigliera Sandra Patanè del gruppo di minoranza “Scelta Libera per Santa Venerina”.
Assunto il comando della seduta consiliare il neo eletto presidente Sorbello dopo aver ringraziato la presidente

Sandra Patanè

uscente del consiglio comunale Valeria Rapisarda ha dichiarato: “Nell’espletamento delle funzioni che oggi mi sono state affidate sarò un arbitro imparziale. Quelli che mi aspettano saranno cinque anni impegnativi e pieni di lavoro che saranno proiettati verso orizzonti di crescita e di sviluppo. Tra i primi atti da approvare ci sarà il nuovo statuto sul funzionamento del consiglio comunale. Mi auguro che a breve sarà approvato il PRG. Il consiglio, inoltre, avrà un ruolo decisivo con riguardo al problema della potabilizzazione delle acque”.
Anche la neo vice presidente del consiglio comunale Sandra Patanè ha detto la sua: “All’esito di una campagna elettorale difficile, sono contenta di poter portare le nostre idee  in consiglio comunale. Il mio ruolo si svolgerà in uno spirito di collaborazione proficua, con proposte costruttive e con richiami quando sarà necessario. Tra le priorità oltre all’approvazione dei regolamenti tra cui quello sulle commissioni dobbiamo puntare a farci riconsegnare le chiavi degli impianti di potabilizzazione. Mi auguro che i rapporti si svolgano nel rispetto reciproco e che le idee della minoranza non restino sulla carta e che il consiglio se ne faccia portavoce”.
Con la pronunzia della formula: “Giuro di osservare fedelmente la Costituzione Italiana”  il  sindaco Salvatore Greco ha prestato il giuramento di rito e ha richiamato l’attenzione sull’immane responsabilità insita nel compito di primo cittadino

 

 

Print Friendly, PDF & Email