Solidarietà / Acireale, donazione dell’Interact per i ragazzi delle scuole colpite dal sisma di Santo Stefano

“Un gesto inaspettato e quantomai gradito”. Queste – si legge in un comunicato del Comune di Acireale – le parole del dirigente scolastico Alfina Bertè, dell’IC “Giovanni XXIII”, che nel pomeriggio di giovedi 17, nella sala Giunta del Palazzo di città, in presenza del sindaco Stefano Alì, ha ricevuto una delegazione dei ragazzi dell’ Interact Catania sud e di Acireale (gruppo giovanile del Rotaract) che hanno consegnato la somma raccolta a favore dei loro coetanei delle scuole di Pennisi e Piano D’Api, duramente colpiti dal sisma del 26 dicembre scorso.
“E’ stato un gesto molto bello – ha dichiarato il sindaco Stefano Alì – soprattutto perché la donazione riguarda i ragazzi delle scuole di Pennisi e Piano D’Api, decisamente le più colpite dal sisma del 26 dicembre, sia a livello psicologico che materiale. Questo messaggio di solidarietà, fa capire il senso di comunità che si viene a creare nei momenti più difficili. I più piccoli sono più bravi di noi ad adattarsi nelle situazioni più difficili, abbiamo tanto da imparare da loro; questi sono i gesti che danno la spinta ad andare avanti con forza e impegno“.
“ Siamo in un momento in cui – ha detto il dirigente – percepita ormai la consapevolezza dei danni provocati dal terremoto, si sente il bisogno di ripartire e questa forza ci arriva proprio dai ragazzi che, nella prima accoglienza e sistemazione nella scuola, hanno risposto benissimo.
Nell’attesa della ricostruzione, l’arrivo di questa donazione ci fa ben sperare. Un gesto simbolico e concreto nello stesso tempo che ci permetterà di fare qualcosa di bello per i nostri bambini”.

 

Print Friendly, PDF & Email